“Siamo donne e uomini di questa terra, – comunicano dal Coordinamento della Tuscia di CulturaIdentità – semplici persone, amministratori, professionisti, associazioni, che condividono un’unica grande visione: restituire alla Tuscia il posto che merita nella storia, trasformando la sua Bellezza in ricchezza, come accade a Sutri e a Bagnoregio, modelli da cui siamo partiti per presentare la nascita del coordinamento della Tuscia di CulturaIdentità, diretto da Emanuele Ricucci, già responsabile dell’Organizzazione Nazionale di CulturaIdentità, lo scorso 3 ottobre di fronte alle telecamere di Rai 2 e alla stampa, ai gonfaloni di comuni provenienti da tutta Italia e a decine di persone.

La tutela e la valorizzazione del patrimonio artistico, culturale, naturalistico che, da secoli, disegna l’identità di questo territorio, sono gli obiettivi che vogliamo condividere con tutti. Le nostre competenze, le nostre visioni sono diverse e si armonizzano per unire e non per dividere. La nostra attività, in tal senso, si declinerà in varie iniziative, studi, attività, proposte. Atti che rimangano e sviluppino la riflessione di cittadini e delle amministrazioni, non inutili dimostrazioni di stile.

Da Acquapendente a Bomarzo, da Nepi a Celleno, da Valentano a Civita Castellana, passando per Bassano Romano, Farnese, Vitorchiano e molti altri luoghi. Non isole ma un’unica, grande identità parla di noi: Tuscia. Tuscia come Chianti, Langhe, Roero, Salento e altre splendide regioni geografiche italiane. Unire e tutelare il vasto patrimonio tusciano, passato e presente, trasformarlo in ricchezza, diffonderne correttamente e costantemente la grandezza, fare squadra con le risorse umane che, con il loro agire, accrescono l’immagine e la grandezza della Tuscia, di una storia millenaria, oltre ogni individualismo, oltre ogni indifferenza.

Non siamo un partito politico e tra i nostri iscritti non vige alcuna differenza di età, credo religioso o ideologico.

Aderiamo all’assocazione nazionale CulturaIdentità, fondata nel febbraio 2018 da Edoardo Sylos Labini, che opera per la difesa e lo sviluppo del patrimonio italiano, fonte di ricchezza e vita per il nostro Paese. Una battaglia che si svolge ogni giorno in tutta Italia, con centinaia di persone e associazioni del territorio iscritte, con un mensile che troverete in tutte le edicole italiane, in televisione e con grandi nomi della cultura italiana che scrivono e combattono al nostro fianco”.

Attivo il sito all’indirizzo https://www.culturaidentitatuscia.it/ e la pagina facebook  “Cultura Identità Tuscia”

Coordinamento della Tuscia di CulturaIdentità

[email protected] 

Visita il sito dell’associazione nazionale https://www.culturaidentita.it