VITERBO – Grande successo per la festa dell’Accademia di Belle Arti Lorenzo da Viterbo in onore dei primi 40 anni di attività della storica istituzione viterbese.

 

E’ stata una serata ricca di emozioni e interventi con un’organizzazione impeccabile, che non ha lasciato nulla al caso.
Testimonianze e manifestazioni di altissimo pregio di Moda, Scultura, Pittura e Fotografia hanno dato vita a un’atmosfera davvero piacevole e stimolante per i numerosissimi partecipanti all’evento.

 

Ad aprire la cerimonia il commovente intervento di Gianluca Zappa, figlio dell’illustre fondatore dell’Abav, Ausonio Zappa, al quale è stato, con l’occasione, dedicato un anche importante Premio commemorativo.

 

L’annuncio è stato infatti dato dal Direttore dell’Accademia Ing. Luigi Sepiacci. In premio per il vincitore è prevista una borsa di studio di 500 euro, oltre ad un’annualità gratuita presso l’Accademia stessa. A seguire negli interventi il prof. Emanuele Ioppolo ha poi illustrato un’importante pubblicazione sull’area archeologica e sugli affreschi di Poggio Moscini a Bolsena, mettendone in luce gli interventi e i rilievi fatti dagli allievi, durante il corso di Restauro.

 

Ha poi preso la parola Armando Malè, Presidente dell’Ente Autonomo di San Pellegrino in fiore, presente alla manifestazione per la consegna di una targa alla studentessa vincitrice del concorso fotografico “Uno scatto per San Pellegrino in Fiore”, Chiara Grisaffi.

 

La proiezione del corto di Lorenzo Gomiero sul Quartiere di San Pellegrino ha fatto da cornice all’intervento del presidente Malè, come a voler sottolineare il valore artistico e culturale della storica città di Viterbo.

 

Si è conclusa così la prima parte della serata che ha lasciato spazio al graditissimo défilé del corso di Fashion Design.

 

Sulla passerella un gioco di policromie e tessuti fantasiosi, su modelle grintose e musiche contemporanee. Un mash up di stili e modi diversi di esprimere la propria creatività, lungo un’unica linea temporale.

 

A concludere la sfilata, la collezione Spring/Summer 2015 delle allieve di quest’anno, impregnata di contaminazioni artistiche picassiane e pollockiane e di tessuti all’avanguardia. La ciliegina sulla torta di un défilé pressoché perfetto che si è meritato una calorosa ovazione finale da parte del pubblico.

 

Un angolo sul tappeto rosso della passerella è stato riservato anche alle sorelle Angela e Anna Ziago della boutique Meravigliosamente Donna di Bagnaia, per aver collaborato con l’Accademia nell’allestimento e nell’organizzazione.

 

Conclusosi il momento dedicato al Fashion, è arrivato il taglio della torta. Un flusso di gente ha riempito il corridoio al primo piano, allestito per l’occasione con la mostra espositiva di tutte le opere d’arte, le sculture e le fotografie realizzate dagli studenti dell’Accademia.

 

E’ stato un momento di diletto per il palato ma anche per la vista, nell’attesa della coinvolgente performance di Ceramica Raku dei professori Emanuele e Roberto Ioppolo, mentre al piano terra la suggestiva proiezione di un altro corto cinematografico dello studente Lorenzo Gomiero e il workshop sul fumetto a cura del prof. Fabrizio Pinzaglia e del laureando Ambrosiano Ciancaleoni.

 

Tutto è andato come doveva: una serata di commemorazioni del passato, ma anche di novità per il futuro e per tutti gli studenti che vogliono iscriversi al nuovo anno Accademico.

 

L’Accademia di Belle Arti Lorenzo da Viterbo c’è e ha ricordato la sua presenza attiva sul territorio, oltre che la sua fervente attività. Un ultimo ringraziamento è doveroso farlo a tutti coloro che hanno partecipato e contribuito attivamente alla eccellente riuscita dell’evento.

 

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email