TUSCANIA – Sabato alle ore 11, presso il Museo Archeologico Nazionale, verrà inaugurato “Il Paesaggio Immaginario. Leoni, Sfingi e Ippocampi” la conferenza/mostra tuscanese all’interno di Experience Etruria. Un grande progetto che, attraverso percorsi enogastronomici legati a diversi temi e mostre “diffuse”, coinvolge 17 comuni di Umbria, Lazio e Toscana.

 

L’iniziativa, voluta dalla Sovrintendenza con l’approvazione diretta del Ministero dei Beni Culturali, ha lo scopo di mostrare le bellezze della terra degli etruschi in occasione dell’Expo e rappresentare quindi un’importante vetrina di attrazione turistica verso il centro Italia. Un progetto in cui il Comune di Tuscania, come gli altri maggiori centri di origine etrusca presenti sul territorio, si è impegnato direttamente attraverso l’opera dell’assessore alla cultura Franco Ciccoli.

 

“Questa mostra che andremo ad inaugurare domani e che resterà per tutta la durata dell’Expo, rientra nel progetto Experience Etruria- dichiara Paola Quaranta, direttrice del Museo Archeologico di Tuscania- lo scopo è presentare i paesaggi immaginari della civiltà etrusca così come dovevano apparire agli antichi viandanti. Nel caso di Tuscania, questo percorso ideale, di suggestioni, ma anche di odori e sapori, sarà legato al tema dell’acqua”.

 

“Ringrazio la sovrintendenza e la dottoressa Quaranta per il suo impegno professionale e personale riguardo la promozione delle bellezze del nostro territorio- conclude il sindaco Fabio Bartolacci- questa è l’ennesima occasione per riaffermare che la nostra cittadina ricopriva un ruolo primario nel mondo etrusco. La manifestazione ha lo scopo di alimentare la fantasia dei viaggiatori che, da sempre, intravedono in questo popolo ricco di fascino una delle prime civiltà nella storia dell’uomo”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email