VITERBO – Si parlerà di letteratura e in particolare di letteratura siciliana nell’Aula Magna delle Conferenze dell’istituto Orioli in via Villanova 2/E, giovedì 4 febbraio.In cattedra a parlare agli studenti “oriolini” il professor Massimo Onofri, scrittore viterbese d’eccezione, ordinario presso l’Università di Sassari, saggista, critico letteratio, vincitore del Premio Brancati e del Premio Fondazione De Sanctis nella sezione speciale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, appena uscito dal grande successo del suo ultimo libro ” Passaggio in Sardegna” .

 

La presenza del prof Onofri, invitato dal Preside Prof Pasquale Picone, è motivo di orgoglio per l’Istituto Orioli, una scuola da anni impegnata nell’organizzazione di seminari, incontri, giornate di studio e convegni, nonché sede della sezione viterbese della prestigiosa Società filosofica, che il 17 febbraio prossimo ha fissato il suo meeting annuale.

 

Una fucina di idee e di attivitá questo istituto che, da scuola dinamica e inclusiva come si afferma sul territorio, continua instancabilmente la sua opera di formazione dei giovani, con attivitá laboratoriali e di profonda cultura. L’incontro con Onofri è uno di questi e sarà, ancora una volta, l’occasione per aprire le porte della scuola a chi può testimoniare egregiamente cosa significhi fare cultura e formazione ad alti livelli, a chi un tempo era prof negli istituti della provincia e oggi siede in una cattedra universitaria e pubblica per grandi testate nazionali….a chi si definisce l’ultimo degli etruschi e che resta, inoltre, tra i migliori esempi di nostro concittadino studioso e scrittore di rare qualità .

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email