CIVITA CASTELLANA – Martedì 14 luglio alle ore 15,30 presso la sala conferenze della Curia Vescovile di Civita Castellana prenderà il via la ventisettesima edizione del Civitafestival con il Progetto Mazzocchi. Nel 350° dalla morte di Domenico Mazzocchi si terrà una giornata di studi sul compositore a cui parteciperanno: Fabio Galadini, Fusto Razzi , Luca Mancini, Andrea De Carlo, Gabriele Campioni, in collaborazione con il Progetto Stradella (Comune di Nepi) e il Progetto Scacchi (Comune di Gallese).

 

Domenico Mazzocchi (Civita Castellana, 8 novembre 1592 batt. – Roma, 21 gennaio 1665) è stato un compositore italiano del periodo barocco, autore di mottetti, madrigali, operee oratori. Fu al servizio di potenti aristocratici, come il cardinale Ippolito Aldobrandini, la famiglia Borghese, il cardinale Odoardo Farnese e il cardinale Maffeo Barberini, poi eletto al soglio pontificio col nome di Urbano VIII.Mazzocchi fu il primo ad usare il semitono enarmonico ed i segni del crescere, del diminuire, del piano e del forte, adottati ben presto da tutti i compositori di musica sacra. Autore dell’Opera “La Catena d’Adone” considerata il prototipo dell’Opera Barocca.

 

Sempre martedì 14 luglio alle ore 21,30 presso il Chiostro del Convento di San Francesco, all’interno della curia vescovile si svolgerà il concerto di Ensemble Mare Nostrum con Lagrimosa Beltà. Partecipano alla formazione Nora Tabbush, soprano,Claudia Di Carlo, soprano, Simone Vallerotonda, tiorba, Marco Silvi, organo e clavicembalo, Andrea De Carlo, viola da gamba e direzione musicale.

 

Andrea De Carlo nato a Roma, comincia la sua carriera musicale come contrabbassista di jazz, collaborando con musicisti di fama internazionale e registrando diversi cd. Avvicinatosi in seguito alla musica classica, svolge per molti anni un’intensa attività concertistica in tutto il mondo collaborando in qualità di primo contrabbasso con importanti enti lirici e sinfonici quali il Teatro Massimo di Palermo, l’Orchestra Regionale Toscana e l’Orchestra Regionale del Lazio. Parallelamente agli studi musicali si laurea in Fisica con il massimo di voti presso l’Università « La Sapienza » di Roma. Si dedica quindi alla Viola da Gamba sotto la guida di Paolo Pandolfo, collaborando con importanti ensembles di musica antica, come “Elyma” di Gabriel Garrido, l’ensemble di viole ”Labyrinto” di Paolo Pandolfo, “Concerto Italiano” di Rinaldo Alessandrini, con i quali ha effettuato numerosissimi concerti nei più importanti festival internazionali e più di quaranta incisioni. Nel 2005 crea l’Ensemble Mare Nostrum, con cui incide nel 2006 un’originale orchestrazione dell’Orgelbuchlein di J.S.Bach per la MA Recordings (USA) che riceve il Diapason d’Or “Decouverte” (maggio 2011), e nel 2009 una raccolta di polifonia francese per la casa discografica Ricercar (Belgique), subito premiata con 5 Diapason dalla rivista francese DIAPASON e vincitrice del Coup de Coeur 2010 dell’Academie Charles Cros di Parigi. Nel 2012 è uscito un Cd di Madrigali e musica strumentale romana del ‘600 per RICERCAR (Belgio), e un Cd di musiche spagnole e messicane per ALPHA (Francia). Nel 2013 uscirà un Cd di cantate inedite di Marco Marazzoli per ARCANA (Italia). Per la MA Recordings (USA) ha registrato come solista un cd di Suites per Viola da Gamba di Marin Marais (2005). E’ stato invitato a tenere masterclass presso l’Academie di Ambronay (Francia), Cuba, Pamplona (Spagna), il Centre de Musique Baroque de Versailles (Francia), L’Accademia Filarmonica Romana, Foligno (Italia), i Corsi di Musica Antica di Fossacesia dell’Università di Austin (Texas).Dal 2007 insegna Viola da Gamba presso il Conservatorio “A.Casella” de L’Aquila.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email