VITERBO – Sabato 16 gennaio alle ore 18, presso l’Auditorium di S. Maria in Gradi (Via Sabotino), concerto del Quartetto “Le metamorfosi musicali” (Alberto Poli e Nerina Cammarone ai violini, Salvatore Casu alla viola, Marco Saldarelli al violoncello) ed il clarinettista Giammarco Casani nell’ambito dell’XI° Stagione Concertistica Pubblica 2015/2016 dell’Università degli Studi della Tuscia.

 

L’interessante e originale programma proposto prevede, oltre al Quintetto in la maggiore K. 581 per clarinetto, due violini, viola e violoncello ​ di​ Wolfgang Amadeus Mozart, l’Oriental Reverie per clarinetto e archi di Aleksandr Glazunov e il Tango para mi juventud per clarinetto e archi di Massimiliano Tisano, dal compositore dedicato alla formazione.

 

Il progetto musicale “Le metamorfosi musicali”, in seno al quale si forma il Quartetto, nasce nell’Aprile del 2004 ad opera di Alberto Poli ed Enrico Mazzoni che da allora ne curano la direzione artistica ed organizzativa. L’idea centrale è quella di un progetto “aperto”, che fa della ricerca e dell’originalità il suo fine principale attraverso l’esplorazione di forme e linguaggi sempre diversi. Una parte importante dell’attività concertistica è stata finora svolta dall’Orchestra da camera che ha lavorato fin dagli inizi sotto la supervisione artistica del M° Giusto Cappone. Essa vanta collaborazioni con solisti e direttori di fama internazionale e ha suonato nei più importanti centri musicali nell’ambito di prestigiose stagioni concertistiche.

 

Il Quartetto “Le metamorfosi musicali”, formato dalle prime parti dell’orchestra e con un’esperienza decennale che lo ha visto protagonista di innumerevoli concerti, è stato recentemente impegnato nel progetto “Dalla musica al cinema” realizzato in collaborazione con il clarinettista Giammarco Casani. Questa originale produzione ha esordito in occasione della dodicesima edizione del “Concerto Colamedici” ed è stata successivamente presente anche all’interno del XVII Civita Festival (VT). Da ricordare anche il recente successo della formazione nell’ambito dell’ultima edizione del CUBO Festival di Ronciglione (VT).

 

Giammarco Casani, reduce da una tournée internazionale piena di successi con l’Orchestra del Festival di Lucerna, con la quale collabora stabilmente dal 2011, è primo clarinetto della “National Opera House” di Pechino e la “Ningbo Symphony Orchestra”. Già primo clarinetto dell’Orchestra Sinfonica di Roma per dodici anni, si è esibito nelle sale da concerto delle capitali più importanti del mondo ed ha collaborato come Primo Clarinetto con prestigiose orchestre quali: l’Orchestra Sinfonica della Rai di Roma, l’Orchestra Nazionale dell’Accademia di Santa Cecilia, l’OrchestreNational du Capitole de Toulose e la Mahler ChamberOrchestra. È professore assistente di clarinetto all’Università di Katowice (Polonia) è docente ospite presso il Conservatorio Nazionale di Pechino. Casani è consigliere artistico e strumentista ufficiale Selmer Paris e Vandoren.

 

BIGLIETTI: intero 10 €, ridotto 4 € (valido per il personale docente e non docente e per gli studenti delle Università e dei Conservatori). Biglietteria aperta dalle ore 16.00.

Commenta con il tuo account Facebook