PROVINCIA – Marcello Rossi (Biblioteca di Acquapendente e direttore di collana) e Pietro Tamburini (caporedattore) rendono noto il seguente avviso:

“Il Sistema bibliotecario “Lago di Bolsena”, sulla base del progetto “DAL POP-UP ALL’EDITORIA DIGITALE” (finanziato in base alla L.R.26/2009), intende favorire gli studi sul territorio dell’Alto Lazio, con particolare riferimento ai dieci comuni che formano l’area sistemica: Acquapendente, Bolsena, Capodimonte, Gradoli, Grotte di Castro, Ischia di Castro, Marta, Montefiascone, San Lorenzo Nuovo e Valentano, attraverso la pubblicazione di una “MISCELLANEA DI STUDI” aperta ai contributi di studiosi che, liberi da vincoli cronologici o tematici, riguardino il territorio dell’Alto Lazio, con particolare riferimento ai dieci comuni che formano l’area sistemica: Acquapendente, Bolsena, Capodimonte, Gradoli, Grotte di Castro, Ischia di Castro, Marta, Montefiascone, San Lorenzo Nuovo e Valentano. Il Bollettino, dal titolo “Incunabula. Miscellanea di studi e ricerche sul territorio del Lago di Bolsena”, del quale è già stato pubblicato il primo numero (2016), ha carattere periodico e accoglie contributi legati al territorio del Sistema Bibliotecario “Lago di Bolsena” afferenti agli ambiti disciplinari storico, artistico, antropologico, archeologico, religioso e naturalistico. I contributi dovranno essere redatti sulla base delle norme redazionali scaricabili dal sito www.bibliolabo.it e dovranno pervenire alla redazione entro e non oltre il 15 MAGGIO 2017. I contributi saranno sottoposti all’approvazione di un comitato di redazione che, a suo insindacabile giudizio, selezionerà quelli da pubblicare, decidendone anche l’ordine di edizione. I contributi non accolti non saranno conservati mentre ciascuno degli autori dei contributi editi riceveranno in omaggio 5 copie del Bollettino. Il rapporto autore/editore si intende assolto in regime di assoluta gratuità”.