ACQUAPENDENTE – Si è conclusa presso l’Istituto Tecnico Tecnologico Indirizzo “Chimica, materiali e biotecnologie articolazione biotecnologie ambientali “Leonardo Da Vinci” di Acquapendente la prima fase del progetto “Le essenze della Tuscia”.

“Nata”, sottolinea la Dirigente Dottoressa Luciana Billi, “dall’idea del Professore Daniele Bellocchi docente di Chimica organizzata, l’iniziativa ha coinvolto attivamente i Professor Giuseppe Battelocchi, Carmela Dursi e Rosa Pucci, gli assistenti tecnici Sonia Catarcione e Giuseppe Silvestri oltre agli studenti dell’attuali classi 5AC e BC. Significativa la partecipazione del Museo Naturalistico del Fiore e la collaborazione dell’Ospedale “G.B.Grassi” di Ostia – Laboratorio Patalogia clinica Sezione batteriologia.

Dedicata all’analisi chimico-biologica degli olii essenziali estratti da piante, fiori ed erbe caratteristiche del territorio della Riserva Naturale Monte Rufeno, il progetto ha preso l’avvio nell’anno scolastico 2014-2015 con lo studio della Santolina Etrusca e ha fornito risultati sorprendenti: l’olio essenziale della stessa è risultato infatti attivo contro batteri GRAM+, nella fattispecie streptococchi β – emolitici e stafilococchi aureus, con possibile utilizzo come dispositivo modico e fitoterapico.