CANEPINA – “Martedì, 8 marzo 2016 ore 16,30, presso il Salone del Quarto Stato, all’interno del Museo Delle Tradizioni Popolari di Canepina, “La donna e la letteratura”: letture, riflessioni, musica. Interviene Sandra Puccini – Università della Tuscia – con il suo libro “L’antropologia e la donna”. Sofia Barbanti leggerà brani di varie autrici. Per gli intermezzi musicali: gli allievi della scuola musicale Enarmonia. Coordina: Giusy Proietti.

 

La Giornata internazionale della donna (comunemente definita Festa della donna) ricorre l’8 marzo di ogni anno per ricordare sia le conquiste sociali, politiche ed economiche delle donne, sia le discriminazioni e le violenze di cui sono state e sono ancora oggetto , in tutte le parti del mondo.

 

Oggi, però, la festa della donna ha un po’ perso il suo valore iniziale: quello che era un giorno per celebrare il coraggio e la determinazione delle donne, è ora una ricorrenza il cui significato viene spesso stravolto. Molte donne intendono l’8 marzo come una giornata da dedicare a se stesse, per uscire da sole con le amiche e, libere da impegni, andare a cena fuori; mentre questa data era nata proprio per la rivendicazione di diritti e di libertà vera per le donne. Allora ben vengano iniziative che, come questa che si svolgerà nel Museo delle Tradizioni Popolari di Canepina, tendono a sensibilizzare l’opinione pubblica e a riportare la Giornata internazionale della donna, al suo autentico significato”.

 

Alberto Scala