VITERBO – Importante incontro nella mattinata di lunedì 19 all’aula magna dell’ITE (istituto tecnico economico) “Paolo Savi” di Viterbo nel corso del quale i rappresentanti delle istituzioni scolastiche hanno incontrato i soggetti del territorio: Università della Tuscia, ASL, associazioni di genitori, associazioni sociali, culturali, del volontariato, sindacati etc.

 

L’incontro, presieduto dal dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale per la provincia di Viterbo, dottor Daniele Peroni, ha, da un lato, messo in evidenza una insospettata, ricca e vivace presenza di soggetti espressione della società civile viterbese; dall’altro ha delineato nuove prospettive di collaborazione e nuove sinergie di crescita fra scuola e territorio.

 

L’iniziativa, nata per volontà dei presidi, come ha ricordato il dottor Peroni, nasce per input della “buona scuola” (art. 14 della legge 107/2015), in particolare dalle previsioni del cosiddetto Piano Triennale dell’Offerta Formativa (PTOF): il documento fondamentale costitutivo dell’identità culturale e progettuale delle istituzioni scolastiche.

 

La legge prescrive infatti che il PTOF consegua all’interrogazione delle espressioni territoriali; per questa ragione i presidi hanno promosso questo importante momento di ascolto reciproco e di reciproco “sguardo” fra soggetti che, attraverso modalità differenti, condividono e perseguono la comune finalità della crescita sociale, civile, culturale ed economica del nostro territorio. L’incontro è stato animato, oltre che dalle relazioni introduttive del dottor Peroni e dei rappresentanti dei presidi, da numerosi interventi dei soggetti territoriali presenti ciascuno dei quali ha portato all’attenzione pubblica luci ed ombre del sistema formativo, culturale e dei servizi collegati della provincia, il proprio ambito di interesse e le prospettive di collaborazione.

 

Particolarmente interessante è risultato il dibattito a cui hanno preso parte, ciascuno con un prezioso contributo di proposte fattive: Giovanna Cavarocchi per L’AUSER; Raimondo Raimondi per le Reti di Scuole migranti della Tuscia; Maurizio Casciani per l’ASD Sorrisi che nuotano; Clelia Maio per l’ambito dell’inclusione scolastica e Rete di Scuola Amica; dott. ADRIO Savini per la ASL di Viterbo; prof. Patrizia Sibi per l’Università della Tuscia – responsabile dei corsi TFA (abilitazioni docenti) e LABFORM (formazione docenti); Massimiliano Venturi del Centro servizi per il volontariato; Paola Grispigni della Vitersport (Associazione Sportiva Paralimpica);Letizia Pasquini per l’ARCHEOTUSCIA; Mauro Sarnari per l’Unicef di Viterbo; Umberto Cinalli per Legambiente; Attilio Pisicchio per “Genitorinforma”.

 

La Dirigente dell’ITE “P. Savi” M. Patrizia Gaddi, ha concluso l’intensa giornata di incontro esprimendo soddisfazione per la partecipazione numerosa ed attiva, ma lamentando, unica nota negativa, la scarsa presenza della politica e degli enti locali invitati.

 

Peroni

Commenta con il tuo account Facebook