VITERBO – In una cerimonia virtuale, figlia dei tempi che stiamo vivendo, ieri 2 giugno alle ore 16,00, alla presenza dell’Assessore alla Cultura del Comune di Viterbo, Marco De Carolis, del Presidente della Provincia, Pietro Nocchi, e del Presidente de La Via degli Artisti, Giulio Della Rocca, si è svolta la Cerimonia di Premiazione della 1° edizione del Premio Letterario Nazionale Città di Viterbo – TUSCIA LIBRIS.

Un momento emozionane e ricco di suspense per i finalisti che erano stati svelati l’8 maggio.

Il Presidente del Premio, la brillante scrittrice viterbese Roberta Mezzabarba, ha snocciolato i nomi dei premiati lasciando ai giurati il compito di leggere le motivazioni dei premi stessi.

Ecco il podio, i premi speciali e le menzioni d’onore:

1° Premio – Maria Luisa Cocchi di Viterbo con il racconto “La stanza del filo bianco”
2° Premio – Giulia Benedetti di Viterbo con il racconto “Cymbalum”
3° Premio – Chiara Cesetti di Tuscania (VT) con il racconto “1943”

PREMIO CITTÀ DI VITERBO – Miglior Ricerca Storica PIKO CORDIS di Ascoli Piceno (AP) con il racconto “Clausi cum clave”

PREMIO DELLA CRITICA – Simona Pellegrino di Verona con il racconto “Mamerzio e la bussola l’oro”

ENCOMIO del PRESIDENTE DEL PREMIO – Fabia Romano di Udine con il racconto “La leggenda dell’alba del popolo nuovo”

PREMIO SPECIALE DEL PRESIDENTE DI GIURIA – Carla Ricci di Viterbo con il racconto “Viterbo al passato. Qua e là per le strade”

PREMIO SPECIALE “La Via degli Artisti” – Marco Patrignani di Vetralla (VT) con il racconto “Un nuovo amico”

PREMIO SPECIALE GIOVANI PROMESSE “La Via degli Artisti” – Aurora Marzetti di Viterbo con il racconto “Lo spirito dell’Abito Rosso”

PREMIO SPECIALE PENNE IN ERBA – Federico Delle Cese di Canino (VT) con il racconto “Diario della quarantena”

Menzioni d’Onore (in ordine alfabetico)
Flavia Cimagalli di Viterbo con in racconto “La clava dei Cimini”
Silvia Favaretto di Marcon (VR) con in racconto “Isabel. Storia segreta di Elisabetta   Farnese”
Maria Grazia Fontana di Viterbo con in racconto “La favola mai scritta”
Sabrina-Georgiana Jioan di Viterbo con in racconto “Il talento rende liberi”
Ivano Petrucci di Manziana (RM) con in racconto “Il velo di Fescennia”
Carlo Pizzoni di Viterbo con in racconto “La mummia di Bomarzo”
Tiziana Tafani di Roma con in racconto “Lasciavo Roma”