GALLESE – Anche quest’anno l’Associazione Musicale “Marco Spoletini”, su invito del Comune di Gallese ed in collaborazione con il Circolo ANSPI, presenta un nuovo racconto musicale, sempre incentrato sul tema della Memoria della Guerra.

 

Lo spettacolo, dal titolo “Né vincitori né vinti”, propone un percorso letterario di documenti d’archivio, epistolari e filmati d’epoca, e soprattutto, trova, nella musica del periodo che va dalla Prima alla Seconda guerra mondiale, il filo conduttore della sua narrazione.

 

Se la Prima guerra mondiale ha una sua speciale vita musicale, a volte briosa altre triste, spesso sentimentale e comunque intrisa dell’ideale di patria teso a sopportare fatiche, privazioni e dolori, un vero contrappunto alla brutalità degli eventi, il periodo di passaggio tra i due conflitti si caratterizza invece per la creazione e la diffusione di canzoni di stile e contenuti tradizionali: melodie dal carattere allegro e spensierato, testi di contenuto piuttosto banale e insignificante o di tipo propagandistico, anche se non mancano esempi di satira più o meno nascosta. Le canzoni dovevano trasmettere l’idea di un’Italia senza problemi, dove la gente viveva senza preoccupazioni, paure e incertezze per il futuro.

 

Ma tutto questo non bastò e la tragedia di una nuova guerra mondiale si è ripetuta dopo solo pochi anni lasciando ancora milioni di vittime sui campi di battaglia, nelle città e nei campi di sterminio, lasciando ancora tutti, o quasi, Né vincitori né vinti.

 

Quest’anno, protagonisti dello spettacolo, oltre ai veterani della Banda musicale e della Scuola di Canto, anche la Corale polifonica “Teofilo Gargari” di Gallese che festeggia i suoi 25 anni di vita.

 

Appuntamento per tutti, sabato 7 novembre alle ore 17,30 presso il Museo e Centro Culturale “Marco Scacchi” di Gallese. Bona musica a tutti …

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email