RONCIGLIONE – La sera di Sabato 7 febbraio nel salone delle conferenze della Banca Credito Cooperativo, stracolma di Cittadini e alla presenza di autorità civili e militari la Professoressa Lucia Maria Girelli ha presentato la sua riedizione dell’opera “Perdèco e Agnese”, notevole saggio critico ed analisi storico sociale dell’ottocento letterario e di vita vissuta in Ronciglione ai tempi del direttorio di Parigi, preziosa opera della collana Le Stamperie edite dal Centro Ricerche e Studi.

 

Il Dottor Silvano Boldrini, dopo i saluti e i ringraziamenti di rito, nella veste di Presidente, nella sua introduzione ha tenuto ad evidenziare il ruolo ed impegno che da oltre 66 anni , il Centro Ricerche e Studi di Ronciglione svolge nell’attestare, promuovere e conservare, l’Amore per la Cultura, la Poesia e le tradizioni popolari in tutte le loro genuine espressioni. Il relatore, Professore Massimo Bonelli, dopo una precisa e attenta analisi letteraria e storica, mette in evidenza il ruolo relazionale dell’opera per riscoprire le proprie Radici e acquisire la consapevolezza di essere Comunità, Uomini, Persone.

 

Lucia Maria Girelli nel prendere la parola, mette in evidenza le origini “Caprolatte” di Domenico Sbarra, autore nel 1895 dell’opera “Perdèco e Agnese” e la folta presenza in sala, di suoi concittadini. L’autrice ricorda che, Ronciglione e Caprarola, durante il direttorio francese, furono uniti nella comune memoria storica e solidale Fratellanza che, a 200 anni di distanza, oggi più che mai è legittimata dalla presenza in sala del Sindaco di Ronciglione Alessandro Giovagnoli e quello di Caprarola Eugenio Stelliferi. La Dottoressa Girelli afferma: “Lo scopo del mio Lavoro è quello di far leggere questa Storia al maggior numero di Persone, perché “questa Storia” affonda le Sue Radici nella “Nostra Storia”. Esistono Radici profonde e Universali che se scoperte, rendono la Vita degna di essere Vissuta nella Sua Unica Realtà.

 

Alla vigilia dei festeggiamenti “Carnevaleschi”, questa sera grazie a questo evento , le Comunità di Ronciglione e di Caprarola si sono unite nel Sacro vincolo della Storia e nel Comune Amore per la Cultura. Questo è motivo di conforto e il realizzarsi di un piccolo Miracolo. Il tutto allietato dal M° Marco Palazzi e la sua chitarra”.

 

Foto evento 2

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email