Si intitola così ed è stato appena pubblicato da Moondo, il libro che mancava.

L’autore è Marco Serafini. Una lettura facile e divertente, ma allo stesso tempo rigorosa e scientifica sul tema della monnezza. Per lettori e lettrici di tutte le età, purché curiosi.

Un modo per vedere, diversamente, quello che vediamo tutti i giorni a Civita Castellana (e non solo): le strade, i marciapiedi e i parchi che si riempiono di rifiuti.

Al punto che sembra che ce ne siano sempre di più, che crescano. Ma come e perché l’immondizia diventa grande? Come se ne esce? Come risponderebbe un sociologo?

Un libro a conforto del cittadino sofferente e dell’amministratore consapevole. E molto di più: un viaggio nella sociologia, un’avventura civitonica, una passeggiata per le vie della storia e dell’infanzia, alla riscoperta delle origini dimenticate dell’essere città, del vivere insieme e dei modi per farlo. Un libro di scienza, d’amore e di rinascita per capire meglio la monnezza e il suo contrario, ma anche noi stessi, le persone e i paesi che abitiamo. Per recuperare un’idea di futuro.

Un libro per chi crede, o vuole credere, che abbia ancora senso rispettare se stessi, gli altri e i bellissimi luoghi in cui viviamo. Anche una pagina al giorno toglie la monnezza di torno: “QUANDO LA MONNEZZA DIVENTA GRANDE: IL CASO DI CIVITA CASTELLANA”. Su Amazon a 5 euro.

Articolo precedenteCOVID, Asl Viterbo: 91 nuovi positivi, morta una donna di Canino
Articolo successivoMobilità Erasmus+ a Kalamoti (Grecia) dell’ITE Paolo Savi di Viterbo