RONCIGLIONE – Domenica 17 maggio a Lugano, il poeta Bruno Fiata, ronciglionese di nascita ma caprolatto di adozione, ha ricevuto un ambito riconoscimento : quarto premio, targa e diploma , con l’opera “Questo il nostro tempo, qui il nostro viaggio” nella sezione riservata a coloro che hanno pubblicato libri di poesie negli ultimi dieci anni.

 

Il concorso Premio Letterario Internazionale “Europa” promosso dalla Universum Academy e dalla University of Peace – Switzerland con l’adesione di S.S.Francesco e sotto l’Alto Patrocinio della Chambre Européenne Experts ha lo scopo di incentivare il dibattito e il consenso intorno ai temi della pace e della non violenza.

 

Il Premio Letterario Internazionale “Europa” 2015 è alla sua 16° edizione ed è rivolto ai poeti ovunque residenti , di qualsiasi nazionalità, sesso e religione, con opere edite o inedite in lingua italiana. La cerimonia di premiazione è avvenuta a Lugano nella Sala Conferenze “La Piazzetta”, di fronte ad un pubblico selezionato e numerosissimo. Bruno Fiata ,che tra l’altro riveste il ruolo di Consigliere del Centro Ricerche e Studi di Ronciglione operante nella Provincia di Viterbo dal 1948, non è nuovo a questi riconoscimenti, tutta la sua produzione poetica è stata accompagnata da lusinghieri consensi fin dal suo esordio nel 2003 con l’opera “I miei pensieri, come fiori nei campi” a cui ha fatto seguito nel 2007 “Lo sguardo dell’animo”. Mentre va affinando la sua sensibilità poetica, scrive a ritmo incalzante.

 

Dal 2008 inizia il suo sodalizio con la Casa Editrice La Caravella e pubblica “Ogni ora del giorno, tutte le stagioni del cuore” a cui seguirà nel 2010 una raccolta dal titolo coinvolgente , una delle sue più belle e significative “Intanto la cerea donzella dei cieli” che ha ottenuto grandissimi consensi di pubblico.

 

Nel 2012 è la volta di “Liberi e fieri, indomabili i pensieri…” testo in cui si riaffacciano tutte le tematiche della sua produzione poetica . E’ del 2014 invece, l’opera premiata dalla giuria internazionale e presentata, al pubblico italiano , una prima volta a Viterbo nel corso della manifestazione Caffeina , poi riproposta ancora a Viterbo nel Teatro Parrocchiale – Chiesa San Leonardo Murialdo a Ronciglione nella Chiesa del S.S . Rosario e infine a Caprarola nel Teatro delle Scuderie di Palazzo Farnese.

 

L’opera “Questo il nostro tempo, qui il nostro viaggio…”è stata definita “racconto in versi, autobiografia dell’anima, ragionamento filosofico, visione reale e magica..” ma non si possono cristallizzare in rigide definizioni i voli dell’anima di Bruno Fiata! Per i successi conseguiti , il Sindaco di Caprarola, amici ed estimatori gli renderanno omaggio presso il Palazzo della Cultura , domenica 14 giugno per rivivere con lui un percorso poetico che certo continuerà ad evolversi negli anni a venire”.

 

Lucia Maria Girelli

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email