Riprende sabato 12 gennaio, sempre sotto l’egida del MIBAC, il calendario degli eventi della S.T.A.S. con la presentazione del volume di Enrica Foschi, Luigi Calamatta e la collezione Alessandro Cialdi di Civitavecchia, che si terrà alle ore 17.00, presso la Sala Sacchetti di Palazzo dei Priori.

Enrica Foschi per oltre quaranta anni, è stata una delle restauratrici più attive e apprezzate della Soprintendenza Archeologica dell’Etruria Meridionale, coordinatrice di svariati progetti di restauro e valorizzazione di aree e reperti archeologici, nonché collaboratrice di gran parte delle mostre allestite dalla medesima soprintendenza.

Il suo impegno verso la figura di Luigi Calamatta, uno dei personaggi più illustri di Civitavecchia, nasce dalla sua formazione come storica dell’arte e si affina nel corso degli anni, quando grazie agli incarichi ministeriali viene a contatto con la collezione di opere (disegni, stampe e fotografie) donate dall’artista all’amico Alessandro Cialdi, comandante della Marina Pontificia. Interesse che da consulente del comune di Civitavecchia la dottoressa Foschi ha continuato a coltivare, anche in seno al Forum Luigi Calamatta, fino ad arrivare alla pubblicazione di questo volume che vuole consentire a un vasto pubblico di fruire d’informazioni, troppo a lungo rimaste retaggio di pochi studiosi, e di aprire una riflessione sullo stato di conservazione della collezione Cialdi per garantirne la preservazione alle generazioni future.

Ad illustrare la figura e l’operato di Luigi Calamatta, incisore e docente alla Scuola di Bruxelles e all’Accademia di Brera fino al 1861 qualche anno prima della sua morte, oltre all’autrice, saranno Rosella Setaccioli, docente di Letteratura italiana che tratterà gli aspetti biografici, e Massimo Luccioli, artista e vice-presidente della STAS, che ne delineerà la personalità artistica.
Saranno esposte copie fotografiche, in scala reale, delle maggiori opere riprodotte da Calamatta.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email