università

VITERBO – Il concerto di sabato 3 febbraio 2018 all’Università degli Studi della Tuscia (Auditorium di S. Maria in Gradi, ore 18) è quantomai originale e interessante; consiste, infatti, in un viaggio attraverso 4 continenti a cavallo delle onde elettromagnetiche.

Darà così la possibilità di ascoltare i Suoni della Terra provenienti dai più disparati ambienti geologici: dai depositi glaciali di una riserva indiana del British Columbia ai camini diamantiferi celati all’interno della taiga siberiana, dai giacimenti auriferi e dalle falde freatiche della Sierra Leone sino ai terreni devastati dai recenti eventi sismici dell’Appenino Centrale. Il concerto si chiuderà con un brano estratto ai piedi del domo vulcanico della Palanzana.

Protagonisti dell’evento saranno:

Antonio Menghini: sonificazione dati

Stefano Pontani: chitarra elettrica e loops

Riccardo Marini: elettronica

Marco Guidolotti: sassofoni e loops

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email