È stata prolungata l’iniziativa che porta il Cinema d’Autore e Indipendente nei Comuni del SISC – Sistema Integrato dei Servizi Culturali dell’Area Etrusco Cimina.
Le nuove date per il progetto “CINEMA NELLE BIBLIOTECHE DEI CIMINI” da segnare sul calendario prevedono:
• Giovedì 22 Novembre 2018 alle ore 10:30 con il film “IL BANCHIERE ANARCHICO” di Giulio Base presso l’Ex Cinema Comunale nel Comune di Vignanello.
• Giovedì 22 Novembre 2018 alle ore 17:00 con il film “UN INTELLETTUALE DI BORGATA” di Enzo De Camillis presso la Biblioteca Comunale nel Comune di Nepi.
• Giovedì 22 Novembre 2018 alle ore 21:00 con il film “ANCHE SENZA DI TE” di Francesco Bonelli presso lo Spazio Supporto Donna nel Comune di Oriolo Romano.
• Venerdì 23 Novembre 2018 alle ore 10:30 con il film “IL SOLE DENTRO” di Paolo Bianchini presso il Teatro nel Comune di Vallerano.
• Venerdì 23 Novembre 2018 alle ore 17:00 con il film “LE PERIFERIE DI ROMA E IL MOVIMENTO DEMOCRATICO” di Enzo De Camillis presso la Sala Sant’Angelo nel Comune di Barbarano Romano.
• Sabato 24 Novembre 2018 alle ore 17:00 con il film “BRANCALEONE ALLE CROCIATE” di Mario Monicelli presso il Centro Polivalente nel Comune di Blera.
• Sabato 24 Novembre 2018 alle ore 21:00 con il film “IL BANCHIERE ANARCHICO” di Giulio Base presso la Sala San Filippo nel Comune di Vetralla.
• Domenica 25 Novembre 2018 alle ore 17:00 con il film “LE PERIFERIE DI ROMA E IL MOVIMENTO DEMOCRATICO” di Enzo De Camillis presso la Sala Video del Palazzo della Cultura nel Comune di Caprarola.

“IL BANCHIERE ANARCHICO” – Un potentissimo banchiere festeggia il compleanno nel suo palazzo blindato. Ha un unico ospite che lo interroga sulla sua misteriosa e al contempo irresistibile ascesa nel mondo della finanza. L’uomo gli racconta la propria vita replicando quasi sdegnato all’affermazione del suo commensale che dice di aver saputo che lui era un anarchico. “Sono. Non ‘ero’ un anarchico” è la
Comunità Montana dei Cimini
sua affermazione.
“UN INTELLETTUALE DI BORGATA” – Intento di questo documentario è quello di raccontare Pier Paolo Pasolini e la sua onestà intellettuale, attraverso la sua ricerca continua come poeta delle borgate in contrasto con le rigidità del governo di quegli anni, carico di preconcetti sulle “diversità”. Le critiche e le accuse verso un mondo politico ed economico miope, sono rappresentate in contrapposizione con la lungimiranza culturale di espressioni cinematografiche quali “Ragazzi di Vita”, “Petrolio”, “Accattone” e “Mamma Roma”, e nelle sue interviste sul pericoloso potere dei media.
“ANCHE SENZA DI TE” – Sara stava per sposarsi con Andrea, chirurgo bello e facoltoso, ma poco prima delle nozze lui si è tirato indietro e lei, già propensa agli attacchi di panico, comincia una terapia psicologica che la aiuti a non sentirsi male quando la lasciano sola e a non vedere intorno a sé i fantasmi dei suoi “parenti serpenti”. Anche i genitori di Sara lasciano a desiderare, e non intendono posticipare il loro ennesimo viaggio quando l’unica figlia entra in crisi esistenziale. Terminata la coabitazione con Andrea, e impossibilitata a tornare dai suoi, Sara dovrà dunque rifugiarsi da un’amica. Per fortuna c’è il lavoro: la donna è insegnante elementare, ruolo che ricopre con passione e che la rende felice. Peccato che i suoi alunni non le diano retta, costringendola a ricorrere all’aiuto di un gigantesco bidello per mantenere la disciplina in classe.
“IL SOLE DENTRO” – 1999. Yaguine e Fodé, due adolescenti della Guinea, decidono di scrivere una lettera “Alle loro Eccellenze i membri e responsabili dell’Europa” per descrivere la condizione dei bambini nel loro Paese e chiedere aiuto. Vogliono però consegnarla personalmente e, per far ciò, si nascondono nel vano carrello di un aereo che ha Bruxelles come destinazione.
2009. Thabo, ragazzino prelevato dal suo villaggio guineiano come possibile promessa del calcio, viene abbandonato in mezzo a una strada perché ritenuto non sufficientemente dotato. Il compagno di allenamenti Rocco lo rintraccia e inizia con lui un avventuroso viaggio verso N’Dola il luogo in cui Thabo ha la sua famiglia.
“LE PERIFERIE DI ROMA E IL MOVIMENTO DEMOCRATICO” – Le Periferie di Roma nel 1947, con l’ex sindaco di Roma Francesco Rutelli, Roberto Morassut, Marisa Rodano, fondatrice UDI (Unione Donne Italiane) nel 1943, fino agli anni ‘60 con sindaci; Argan, Petroselli e Vedere a confronto con l’abbandono delle periferie della politica di oggi. Arricchito con immagini di repertorio dell’Aamod, grazie al presidente Vincenzo Vita.
“BRANCALEONE ALLE CROCIATE” – Seguito dell’Armata Brancaleone. Ma non un pigro seguito. Le avventure, i personaggi del secondo capitolo sono tanti e quasi tutti divertenti. Partito per le crociate con la turba del frate Zenone, Brancaleone scampa per un pelo al massacro dei compagni, salva una principessa francese e un’avvenente streghetta che stava per essere bruciata viva. Raggiunge in Terrasanta l’esercito di Boemondo, ma ne viene scacciato quando si scoprono i suoi oscuri natali. Duella con la Morte e questa volta è la streghetta a salvarlo, ma a prezzo della vita.

Il progetto è promosso dalla Comunità Montana dei Cimini, con il Patrocinio della Regione Lazio (Progetto finanziato con L.R. 26/2009 – Avviso pubblico finalizzato allo sviluppo dei Sistemi di Servizi Culturali) e la partecipazione dei Comuni di Blera, Canepina,
Capranica, Caprarola, Carbognano, Nepi, Oriolo Romano, Ronciglione, Soriano nel Cimino, Vallerano, Vetralla, Vignanello, Vitorchiano, Barbarano Romano, Civita Castellana e del Museo della Ceramica di Viterbo.
L’iniziativa sviluppata dall’Associazione Arca e dalla Kinema Association, coinvolgerà biblioteche e servizi culturali dei sedici comuni. Ha dato la possibilità al pubblico di assistere per la prima volta a 50 proiezioni totalmente gratuite di film indipendenti e d’autore, ed il successo ottenuto, ha dato la possibilità di prolungare l’iniziativa per altre 16 proiezioni.
I film indipendenti scelti con molta cura, daranno la possibilità al pubblico di vedere qualcosa che normalmente non si trova in Tv o nella grande distribuzione.
I film classici, scelti per l’appartenenza ai luoghi, completeranno l’esperienza.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email