Il Festival “I Bemolli sono blu” (18 ottobre–4 novembre 2018), dedicato a Ludwig van Beethoven (1770-1827) continua il suo percorso di successi, tra l’apprezzamento del pubblico e il plauso della critica.

Il Festival, ideato ed organizzato dall’Associazione Musicale Muzio Clementi, ieri, 23 ottobre, per il sesto appuntamento in programma ha ospitato a Viterbo, nella Chiesa di San Silvestro (piazza del Gesù), un talento assoluto: il ventenne pianista francese Nicolas Bourdoncle che, nonostante la giovane età, ha già al suo attivo più di cento concerti tenuti in vari paesi del mondo. E ieri sera rispettando in pieno il tema del Festival, ha eseguito in maniera eccelsa ben tre Sonate di Beethoven (Sonata op.31 n.3, Sonata op.81a, Sonata op.53 Waldstein) e nel 2020 parteciperà al prestigioso “Concorso pianistico Internazionale Federico Chopin” di Varsavia, il più importante del mondo musicale.

Il programma della serata è stato illustrato dal direttore artistico maestro Sandro De Palma e grazie alle sue preziose indicazioni all’ascolto, il pubblico ha assaporato in silenzio la magnificenza della musica tedesca. Solo al termine del concerto sono scattati calorosissimi applausi che hanno indotto il pianista a concedere un gradito bis.

Un grande successo commentato così dal maestro Matteo Biscetti: “Il pianista ha suonato con una costante ricerca della qualità del suono ottenendo dei pianissimi molto dolci e pastosi e dei forti e fortissimi ampi ma mai esagerati. Da notare l’idea di aspettare pochissimi secondi tra un movimento e l’altro delle sonate, soprattutto nell’op. 31 n. 3 (La caccia): qui il pianista sembra aver voluto dare un senso di continuità ritmica e melodica creando un unicum e facendo emergere elementi musicali comuni tra i vari tempi come gli incisi di apertura dell’Allegro e del Minuetto, entrambi caratterizzati dalla figura di croma puntata e semicroma e i cui incipit melodici risultano essere uno l’inverso dell’altro. Nella Sonata op.53 (Waldstein) è stata azzeccata la scelta, non sempre condivisibile dai pianisti, di utilizzare nel Rondò finale il pedale di risonanza tenuto nelle esposizioni del tema, riuscendo a creare un’atmosfera sonora particolarissima con la melodia che emerge gradualmente da un tappeto di più armonie sovrapposte. È qui che risiede la genialità di Beethoven nell’utilizzare sempre nuove tecniche per sperimentare le potenzialità timbriche ed espressive di un pianoforte nel pieno della sua evoluzione organologica”.

A queste parole, tra i flash dei fotografi, si aggiungono quelle del direttore artistico Sandro De Palma: “A vent’anni, tre sonate di Beethoven eseguite in maniera eccelsa, non è da tutti. Bourdoncle è già un pianista molto solido ed ha un repertorio molto, molto vasto, è un vero talento. Secondo me potrà entrare nella storia dei personaggi illustri”.

I prossimi appuntamenti

Viterbo, ore 17,30 – Chiesa San Silvestro (piazza del Gesù)
Mercoledì 24 ottobre, Francesco Marini e Barbara Panzarella; Marco Scolastra e Luca Verdone, voce recitante (Giovedì 25); Luca Ciammarughi (Venerdì 26); Coro Musica Reservata (Sabato 27 – San Martino al Cimino); Sandro De Palma (Domenica 28); Gesualdo Coggi (Lunedì 29); Nuova Orchestra da Camera “Ferruccio Busoni (Sabato 3 novembre – San Martino al Cimino), chiude il festival viterbese il David Trio (Domenica 4 novembre).
Per il Fuori Festival, la sezione “Incontro con le scuole”, sabato 27 ottobre, alle ore 11:00, presso il Liceo Musicale S. Rosa di Viterbo, si terrà una Lezione-Concerto con il maestro Sandro De Palma.  E ancora, per la sezione “Musica senza confini”, venerdì 9 novembre, la musica di Ludwig van Beethoven sarà ospitata nel Teatro della Casa Circondariale di Viterbo (Carcere Mammagialla), con un concerto del maestro Sandro De Palma. Appuntamento che si svolge in collaborazione con il Touring Club Italia, sezione di Viterbo.
La manifestazione ha il sostegno della Regione Lazio e la collaborazione con il Touring Club Italiano e l’Università della Tuscia, con il patrocinio della Provincia di Viterbo, del Comune di Viterbo e l’appoggio tecnico di Carramusa Group, Alfonsi Pianoforti, Balletti Park Hotel, Il Borgo di Bagnaia e ProgettArte3D.

www.sandrodepalma.it      www.associazioneclementi.org
Info e prenotazioni: 328 7750233 – 335 6525492 – 338-9487169
e-mail:associazioneclementi@g.mail.com

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email