VITERBO – Torna Antiquaria a Viterbo. Dal 21 al 29 marzo, l’attesa manifestazione, che mancava da cinque anni in città, torna e lo fa in grande stile, a Palazzo Papale e con alcuni eventi collaterali al museo civico. A illustrare la manifestazione sono stati questa mattina Roberto Gallo, antiquario e componente del comitato organizzatore della manifestazione espositiva, il sindaco Leonardo Michelini e l’assessore alla cultura e al turismo Antonio Delli Iaconi.

 

Presente anche l’assessore allo sviluppo economico Giacomo Barelli. Saranno 35 gli espositori, provenienti da Roma, Palermo, Catania, Lecce, Napoli, San Benedetto del Tronto, Firenze, Reggio Emilia, Lugo di Romagna, Torino, Treviso, Genova, ma anche dalla Repubblica di San Marino. E naturalmente ci sono viterbesi. Il pubblico potrà ammirare dipinti, mobili, bronzi, marmi, pietre, porcellane, ceramiche, antiche incisioni e tanto altro. Saranno presenti anche opere di Guttuso e De Chirico.

 

Il biglietto, del costo di 10 euro, dà diritto all’ingresso al museo civico di Viterbo dove, oltre alle collezioni esposte permanentemente, sarà allestita una mostra con circa 90 reperti Templari inediti, messi a disposizione dall’associazione culturale La Terza Esperide di Palermo, parte del più ampio progetto “Museo Federico II e il medioevo” di Palermo.

 

Viterbo Antiquaria sarà aperta al pubblico con i seguenti orari: dal 21 al 29 marzo, prefestivi e festivi dalle 10 alle 20. Da lunedì a venerdì, dalle 15 alle 20. Tutte le indicazioni e informazioni utili sono riportate sul sito www.viterboantiquaria.com .

 

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email