VITERBO – Il Duo “Ut Unum sint – Strumenti di Pace” delle sorelle musiciste e Terziarie francescane Daniela e Raffaella Sabatini è un autentico “unicum” nel panorama musicale internazionale per la sua missione musicale che unisce arte e fede, in un’ opera di evangelizzazione musicale unanimemente riconosciuta e ammirata anche da San Giovanni Paolo II e che rende ogni concerto del Duo “Ut Unum sint – Strumenti di Pace” molto di più di un semplice evento musicale, ma un’indimenticabile esperienza mistica in cui l’ atto concertistico è sublimato ad una vera propria opera di apostolato musicale.

Ulteriore conferma di tale unicità è stato il concerto tenuto dalle sorelle Sabatini, per la rassegna da loro ideata e diretta “Viterbium in Musica”, in onore dei Compatroni SS. Valentino ed Ilario e degli Apostoli dell’ Unità tra i Cristiani il viterbese Beato Domenico Bàrberi della Madre di Dio e la Beata Maria Gabriella Sagheddu dell’Unità in cui il Duo “Ut Unum sint” ha offerto un’estatica e coinvolgente interpretazione nell’unione spesso omofonica del pianoforte e del violino trasfigurati in paradisiaci strumenti dalle celestiali sonorità della prima esecuzione mondiale di due opere della nota pianista e compositrice Daniela Sabatini : la trilogia “Ut Unum sint” tratta dall’ omonima Messa scritta dalla stessa Sabatini nel 2007 e la “Passio Sancti Valentini et Hilarii”, la prima composizione dedicata ai due Santi Protomartiri della Tuscia, ampio lavoro ciclico di grande bellezza spirituale oltre che artistica con i suoi riferimenti tematici e “leit-motiv” che, sapientemente introdotto dall’ antico testo agiografico della Passio, fonde ed alterna le arcaiche armonie plagali al personalissimo stile compositivo della sua autrice per culminare con l’ eroico Inno ai Santi Valentino e Ilario scritto dalle sorelle Sabatini.

Con la rassegna di concerti spirituali “Viterbium in Musica- I Concerti Celebrativi del Giubileo Straordinario della Diocesi di Viterbo”, estesa alla Sala Mendel a Viterbo ed in tutta la Tuscia per l’ intero Anno Giubilare, le sorelle Sabatini confermano inoltre il loro impegno artistico-culturale per diffondere a tutti la musica sacra e religiosa, da loro svolto anche come artefici di importanti e memorabili rassegne musicali internazionali a Roma ed in altre
importanti città italiane ed estere per il Grande Giubileo A.D. 2000 e per il Giubileo della Misericordia.

Commenta con il tuo account Facebook