La Seconda Marcia di Solidarietà in Notturna che si è svolta in questi ultimi giorni, dalle ore ventuno alle ore ventitré circa, per le strade rurali della Valle Perlata, nel territorio della città di Montefiascone, nonostante la concomitanza con altre manifestazioni locali, ha ricevuto un notevole successo sia per il nobile fine che aveva, sia per il numerosissimo gruppo di viandanti costituito da persone di ogni età e professione che vi hanno partecipato.

La marcia, organizzata dall’instancabile Lidio Crescentini, presidente dell’Associazione Via Francigena, con la collaborazione e supporto dell’Associazione Montecamminando, dell’Aido, del Lions Club di Montefiascone, Avis, Amici della Billa, Scuola di Mountanbike e Guardie Zoofile, ha visto il raduno dei suoi partecipanti, muniti di apposite torce elettriche ed adeguato abbigliamento, presso il noto punto di ristoro, Ivaldo, sulle rive del Lago di Bolsena, dal quale è puntualmente partita alle ore ventuno.

Una fiaccolata di solidarietà e beneficenza, visto che ogni partecipante ha pagato la piccola quota di dieci Euro d’iscrizione, con il nobile fine di acquistare, con il ricavato, l’apparecchio Multiparametrico, molto utile per misurazioni mediche istantanee di vario genere.

Tante fiaccole accese, segno di vita e speranza, tutte in fila, le une accanto alle altre, che nel buio della prima serata, hanno reso vivi i percorsi calpestati nella Valle con un effetto di grande suggestività, mettendo in risalto che la bellezza della Valle è emozionante durante il giorno ma non lo è di meno nella notte illuminata da sorella Luna o da viandanti che del camminare, oltre al benessere personale, ne hanno fatta, come in questo caso, una risorsa socialmente utile.

La passeggiata fiaccolata, si è conclusa su P.zale Roma e ai partecipanti è stato offerto un buffet dal supermercato locale Todis.

Pietro Brigliozzi

Commenta con il tuo account Facebook