Si è svolta questa mattina presso l’hangar 1 dell’eliporto “Dante Chelotti”, alla presenza del Generale di Brigata Paolo Riccò e delle Autorità militari della città di Viterbo, la cerimonia di avvicendamento al comando del Centro Addestrativo dell’Aviazione dell’Esercito (CAAE) tra il Colonnello Giovanni Maria Scopelliti, cedente, e il Colonnello Claudio Orioles, subentrante.

La cerimonia, che ha visto tra gli ospiti anche gli ex comandanti del Centro Addestrativo e una rappresentanza dell’Associazione Nazionale Aviazione dell’Esercito, chiude un ciclo di circa 25 mesi di comando per il Colonnello Scopelliti, ripercorrendo le tappe di chi ha vissuto questo Reparto da Comandante, al fianco dei suoi militari.

A dare un tono di maggiore solennità a questa giornata, la benedizione inaugurale del Crocifisso posto sul Monumento ai Caduti del Centro Addestrativo, seguita a una particolare cerimonia mattutina dell’Alzabandiera.

Da oggi la Bandiera di Guerra, consegnata al Centro Addestrativo dell’Aviazione dell’Esercito lo scorso 10 maggio in occasione della Festa della Specialità, passa nelle mani del Colonnello Claudio Orioles, già in passato Comandante del 1° Gruppo Squadroni “Auriga” del CAAE e successivamente in forza al Comando Aviazione dell’Esercito come Capo Ufficio Standardizzazione.

Nel suo discorso di saluto, il Colonnello Scopelliti ha voluto ricordare i numerosi impegni che il CAAE è stato chiamato ad assolvere durante il proprio periodo di comando, ringraziando i suoi baschi azzurri per il devoto e diuturno lavoro operato in questi anni e formulando, al suo successore, l’augurio di proseguire nel compito di portare sempre alto il nome di ciò che rappresenta, da più di 60 anni, la “scuola” dell’Aviazione dell’Esercito.