Ottima mattinata, a Falerii Novi, di Fabrica di Roma, per assistere al solstizio d’estate che si è svolto venerdì scorso. Pubblicizzato con pervicacia dai responsabili dell’evento, Ufficio Cultura/Turismo del Comune guidato dal vicesindaco Giorgio Cimarra in testa. Tutte le testate online e la carta stampata, hanno dato risalto all’evento che di conseguenza è stato assai partecipato. Perchè di certo la strategia della comunicazione ha pagato, come ha pagato il passaparola tra gli appassionati che in numero rilevante hanno visitato da Marzo la stupenda chiesa cistercense di S. Maria di Falleri. La cinquantina di fortunati e curiosi presenti che hanno avuto l’ardire di essere puntuali alle cinque e mezza di mattina nella chiesa a Falerii Novi, sono stati ampiamente ripagati dallo spettacolo insolito e suggestivo che offre il gioco di luci durante i quattro periodi dell’anno, equinozi e solstizi, con particolare spettacolarità appunto nell’appuntamento astronomico di Giugno. Si è potuto così assistere all’affascinante “ volo della colomba” un effetto luce che proietta sulle pareti della chiesa e sul pavimento, per ben oltre due ore, una immagine più,che realistica, di una colomba alata. Diversi altri curiosi e spettacolari fenomeni sono stati illustrati con dovizia di particolari da un appassionato che da tanti anni studia la chiesa in ogni suo aspetto, tanto che la successiva domenica, che coincideva con una festa della località Faleri, la sagra della zucchina, una nuova visita guidata era stata proposta dal comitato organizzatore della festa. Ed anche in questa occasione una notevole presenza di turisti e di curiosi ha partecipato ad una seconda “ puntata” dell’evento. Tutto questo anche sottolineando che la stagione turistica della chiesa, aperta al pubblico da marzo a settembre, ha già avuto un numero consistente di circa tremila presenze e cinquanta gruppi organizzati di visitatori. Dunque ci si avvia ad una nuova stagione per il sito di Falerii Novi e della via Amerina, sono stati già affrontati alcuni miglioramenti per l’accoglienza dei visitatori e c’è una squadra motivata e competente di assistenti che facilitano le visite. Nuove idee e propositi stanno realizzandosi e costituiscono un trend positivo per turismo, archeologia e cultura , obbiettivi nei quali il Comune di Fabrica di Roma crede molto.

Commenta con il tuo account Facebook