Pupi Avati è il protagonista della terza giornata di Civita Cinema. Uno degli ultimi grandi maestri del cinema italiano è atteso sul palco di piazzale Biondini per le 21,30 di questo sabato 29 giugno. 44 film diretti, 51 sceneggiature scritte, l’esordio al fianco di un grande come Pier Paolo Pasolini. Con lui collabora alla sceneggiatura di ‘Salò o le 120 giornate di Sodoma’.

L’ascesa con ‘La casa delle finestre che ridono’, film cult per gli appassionati di cinema. Così come ‘Regalo di Natale’, che diventa uno dei film più visti nella storia del cinema italiano.

Subito dopo l’incontro la proiezione del film ‘Un ragazzo d’oro’, con Scamarcio, Stone, Capotondi e Ralli. Sarà anche il giorno della premiazione e proiezione del “miglior documentario Civita Cinema 2019”. La giuria è composta dai soci dell’Associazione Agorà di Bagnoregio, in collaborazione con il Centro di Studio Bonaventura da Bagnoregio.

Il pomeriggio un altro omaggio al genio di Leonardo, con la proiezione (auditorium Taborra, 16.30) del film d’animazione ‘Leo Da Vinci’. Protagonista la figura enigmatica e affascinante del giovane Leonardo Da Vinci, che riesce a ricreare il suo mondo fatto di scoperte geniali, invenzioni intelligenti, momenti dedicati al divertimento e l’incredibile sogno di riuscire a volare.

Alle 19 il Belvedere si accende con Edoardo Stoppacciaro e il suo ‘Mondo in Fiamme’. Un incontro particolarmente interessante, con il doppiatore de ‘Il Trono di Spade’ e ‘Lo Hobbit’. Alle 23.30 il cortometraggio Ucronìa Falisca, per la regia di Alessandro Grandi, al Magna Civita. Il corto vincitore del primo concorso ‘Ciak! Montefiascone’ di Est Film Festival che racconta in stile futuristico le vicende di Montefiascone.

Ogni ulteriore informazione sul sito www.civitacinema.it. Segui su Facebook @CivitaCinema e Instagram @civitacinema.

Commenta con il tuo account Facebook