RONCIGLIONE – Mentre il tradizionale pallone aerostatico si alza in volo e porta via Re Carnevale insieme ai sogni e desideri di chi lo guarda con meraviglia, il Presidente della Pro Loco Di Ronciglione, Luciano Camilli, può già fare un bilancio di questo Carnevale 2015, rivolgendo i suoi ringraziamenti a quanti hanno contribuito al suo successo.

 

Anzitutto, la presenza di tanti turisti che hanno animato i corsi di gala di questi ultimi giorni e che ha confermato il pieno consenso per il Carnevale di Ronciglione che ora può certamente considerarsi un Carnevale di classe A .

 

Le motivazioni di tale successo vanno ricercate nella passione che l’intera cittadina coltiva fin da bambini verso una serie di manifestazioni divenute, negli anni, elemento caratterizzante di una comunità. Grande richiamo hanno avuto i tanti momenti dedicati ai più piccoli: dal rituale della consegna delle chiavi della città fatta dal Sindaco a Re Carnevale, al corso di gala dei bambini di ogni età di tale successo da far pensare all’istituzionalizzazione a Ronciglione di un Carnevale regionale dei bambini.

 

Altro successo ormai consolidato quello del Carnevale della Notte, in cui i protagonisti del Forum Giovani, attraverso la creatività e la libertà di espressione di cui sono capaci, hanno proposto realizzazioni grandiose e originali, reinterpretando il quotidiano con divertimento e spirito critico.

 

Negli anni, poi, oltre alla maschera dei Nasi Rossi così tipica a Ronciglione, nuove figure hanno arricchito le proposte di divertimento, come la sapiente organizzazione del Gran Ballo di Corte eseguito in piazza e coordinato da Daria Giomma che è riuscita a far ballare non solo gli allievi della scuola di ballo, ma anche il numeroso pubblico accorso, tanto da far ipotizzare, per il futuro, il coinvolgimento e il coordinamento di tutte le scuole di ballo del territorio, con conseguente partecipazione di tanti altri giovani pieni di entusiasmo. Novità di questo Carnevale 2015, la video istallazione che Alessandro Vettori ha realizzato per l’associazione “Amici del Palio” e le scuderie, per rivivere attraverso le suggestive immagini proiettate sui muri dei palazzi del centro, la corsa dei barberi, che proprio durante il Carnevale esprimeva l’animata e viva partecipazione delle scuderie ad uno spettacolo rimasto unico.

 

Ma anche in questa edizione il cavallo è stato protagonista, attraverso l’esibizione della Fanfara dell’8° Reggimento Lancieri di Montebello e la tradizionale sfilata degli Ussari, il tutto grazie alla perfetta organizzazione logistica di Walter Graziani. In occasioni come queste, dice ancora Camilli, si rischia di dimenticare qualcuno a cui invece un ringraziamento va rivolto, con riconoscenza sincera, anzitutto il Sindaco di Ronciglione Alessandro Giovagnoli e tutta l’amministrazione che hanno dimostrato appoggio pieno e fiducia all’opera della Pro Loco nell’organizzazione di un Carnevale sempre più evento promotore dell’immagine di un’ intera città. E un grazie sentito anche alle forze dell’ordine, a tutti i preziosi collaboratori, ma soprattutto ai ronciglionesi, protagonisti principali di un evento tanto importante per lo sviluppo della città; così, sin da domani, l’auspicio è quello di porsi tutti attorno ad un tavolo, per la programmazione di un Carnevale 2016 ancora più ricco e prospero per tutta Ronciglione.

 

pallone

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email