VITERBO – Torna sabato 30 maggio il Gran Ballo di Eta Beta, l’evento con cui l’associazione invita a raccolta amici e sostenitori per un appuntamento con la solidarietà a favore dei ragazzi dei quali si occupa. Luogo della serata, che avrà inizio alle ore 20.30, è l’Hotel Villa Sofia, in Strada San Salvatore, a Viterbo (zona Teverina).

 

Sarà anche l’occasione per festeggiare i 18 anni di Eta Beta, che raggiunge così la maggiore età. Fondata dal neuropsichiatra Giorgio Mauro Schirripa, nel corso degli anni l’associazione ha saputo coinvolgere nei suoi progetti numerosi ragazzi, che hanno svolto attività teatrali, sportive e ricreative. La finalità principale dell’associazione, proprio secondo l’insegnamento di Schirripa, è quella di riconoscere il ragazzo in difficoltà come soggetto che ha diritto alla propria felicità ed al pieno benessere (Ben-Essere).

 

“Il Gran Ballo – dicono dall’associazione – è uno degli appuntamenti più importanti perché è grazie ad esso che si possono realizzare tutte le attività”. Eta Beta, guidata da Aurelio Cozzani, collabora attivamente con l’unità operativa complessa di Neuropsichiatria infantile della Ausl di Viterbo e con la cooperativa sociale Gli Anni in Tasca. Particolarmente attivi nell’organizzare la serata Pietro Di Bella e Paola Pinna. In programma, come da tradizione, musica e balli e una grande cena. L’intero ricavato sarà destinato all’associazione per la realizzazione di progetti di carattere educativo-riabilitativi. Per informazioni e prenotazioni: 338.5932590 (Pietro). (c)

Commenta con il tuo account Facebook