GRAFFIGNANO – “Artisti, artigiani, bricolisti, passatempisti e riciclatori, voi che non sapete stare con le mani in mano,
voi che se vedete un pezzo di legno, una stoffa, un bottone, uno specchio rotto, una vecchia cintura, una bottiglia di plastica, un CD… di Gigi d’Alessio, cominciate a pensare a cosa potete farci, questo evento è per voi! Scegliete le vostre opere migliori o createne di nuove e venite ad esporle per la Festa di Maggio presso il Palazzo Baronale.”

 

Questo è il testo del bando di invito alla Mostra collettiva di Artistigianato dal titolo “Mestieri in Arte” che l’associazione culturale VidequiLibro ha organizzato in occasione della festa di San Bernardino, patrono di Sipicciano. L’inaugurazione si terrà il 23 maggio alle ore 16 presso le sale del Palazzo Baronale di Sipicciano, di proprietà dell’Università Agraria di Sipicciano che ha concesso gli spazi e patrocinato l’evento.

 

In molti – da Sipicciano, dai paesi limitrofi e da Roma – hanno risposto all’invito e hanno fatto pervenire opere realizzate con i materiali più disparati e con le tecniche più diverse: dal polistirolo al legno, dalla lana alle perline, dal metallo alla stoffa, passando per affreschi su mattoni o per sculture con libri e gesso.

 

La collettiva si ispira al movimento britannico di fine Ottocento “Arts &Crafts” che, reagendo alla massiccia industrializzazione di quegli anni, ha proposto una rivalutazione dell’artigianato, del lavoro manuale, dell’opera sapiente ed esperta del Mastro artigiano sui diversi materiali, modellati e trasformati con le mani e con pochi macchinari. Nell’epoca della “riproducibilità tecnica” dell’arte, l’artigianato artistico rimane un presidio di libertà e identità umana, oltre la spersonalizzazione dei prodotti in serie.

 

La mostra rimarrà aperta fino al 30 maggio, durante l’orario pomeridiano di apertura del Centro di Lettura gestito dall’associazione VidequiLibro (lunedì, mercoledì, venerdì, sabato dalle 16:00 alle 18:00).

Commenta con il tuo account Facebook