BAGNOREGIO – Oltre cento fotografi di livello, molti dei quali iscritti alla Fiaf (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche), che ha dato il patrocinio, hanno partecipato al 1°Concorso Nazionale Città di Bagnoregio.

Più di 1000 le foto postate e ripostate con #allombradicivitafiafers e che hanno animato i social e l’account Fiafers dal 12 luglio al 30 agosto. “All’ombradicivita è un’idea lungimirante che nasce nel nostro territorio e lo collega al mondo” ha sottolineato il sindaco Luca Profili” Grazie alla fotografia si amplia e si completa l’offerta culturale iniziata a Civita di Bagnoregio negli ultimi anni. “Gli scatti arrivati raccontano tante diverse sfaccettature e punti di vista. Forniscono elementi preziosi per un progetto di tutela, valorizzazione e promozione del territorio.

L’occhio dei fotografi diventa per me preziosa lente per cogliere gli aspetti importanti”: ribadisce Profili. Tradurre emozioni in immagini, avere nuovi sguardi. A questo, secondo il vicepresidente della Fiaf Attilio Lauria, sono stati chiamati i fotografi nel tema “All’ombradicivita”. Grazie al tema “La terra”, invece, si potrà viaggiare in luoghi unici in Italia e nel mondo, molti fragili come la stessa Civita. E alla mostra in programma a partire dal 27 settembre saremo spettatori privilegiati di tutto questo. Ben 135 le fotografie in totale scelte dalle due giurie in autonomia, tra selezionate, premiate e alcune menzioni d’onore (a ribadire l’alta qualità delle foto pervenute).

Una Mostra diffusa, unica, animerà le vie di Civita di Bagnoregio. Inaugurazione ufficiale il 28 settembre dalle ore 16.30 insieme alla premiazione. “La fotografia- come scrive Lauria sul catalogo cartaceo, a prezioso corredo del concorso- non spiega, semmai seduce ed invita all’interpretazione. Le fotografie sono, infatti, testimoni del territorio, quanto del linguaggio stesso.”

La mostra sarà fruibile dal 27 settembre fino al 6 ottobre, poi diverrà itinerante ad unire in un filo conduttore gli altri borghi che prendono linfa vitale dalla stessa Valle dei Calanchi. Si ringraziano tutte le associazioni, (il Comitato Venerdì Santo ed l’Ass. Culturale Mortara entrambe di Vetriolo, il Gruppo fotografico Magazzino 120) la FIAF e FIAFers, Nousfera Thinking Studio per il Premio Sostenibilità insieme all’artista Regula Zwicky, e in primis, l’amministrazione che ha permesso tutto questo. (Debora Valentini, Dip. Social della Fiaf, FIAFers)

Link per foto instagram https://www.facebook.com/fiafers/ e per le foto del concorso Città di Bagnoregio https://www.facebook.com/Allombradicivita/