CIVITA CASTELLANA – Civita Castellana si appresta a celebrare la Giornata della Memoria il prossimo 27 gennaio con la cerimonia di premiazione del concorso “I giovani incontrano la Shoah”. Dedicato agli alunni che frequentano le classi quinte delle scuole superiori di Civita Castellana, il concorso invita ogni anno i ragazzi a ragionare intorno ad un tema specifico riguardante il tema della Shoah, quest’anno sul tema dei Giusti tra le Nazioni. Ospite d’eccezione alla premiazione del concorso a Civita Castellana, che si terrà martedì 27 gennaio alle ore 10.45 presso l’aula magna della Provincia in via Petrarca, sarà Gabriele Nissim, presidente, tra l’altro, di Gariwo, la foresta dei giusti.

 

Gabriele Nissim si è sempre occupato della realtà culturale e politica dell’Europa orientale. Ha realizzato numerosi documentari sull’opposizione clandestina al comunismo, sui problemi del post-comunismo e sulla condizione ebraica nell’Est. È presidente di Gariwo, la foresta dei Giusti che ricerca in tutto il mondo i Giusti di tutti i genocidi. Ha pubblicato nel 1995 Ebrei invisibili. I sopravvissuti dell’Europa orientale dal comunismo ad oggi (con Gabriele Eschenazi), nel 1998 L’uomo che fermò Hitler. La storia di Dimitar Peshev che salvò gli ebrei di una nazione intera, nel 2003 Il tribunale del bene. La storia di Moshe Bejski, l’uomo che creò il Giardino dei Giusti; ha scritto Storie di uomini giusti nel Gulag.

 

L’ultima sua pubblicazione è La Bontà insensata, una ricerca sul comun denominatore che unisce tutte le figure che si sono opposte e ancora si oppongono ai genocidi e ai totalitarismi nel mondo. Gabriele Nissim nella sua attività per la memoria è stato protagonista di numerosi avvenimenti internazionali. Il 10 maggio 2012 Gabriele Nissim insieme a un gruppo di associazioni, istituzioni ed eminenti personalità della cultura di tutto il mondo ha conseguito l’approvazione da parte del Parlamento Europeo della sua proposta di istituire una Giornata europea dei Giusti. La Giornata dedicata ai Giusti d’Europa è stata istituita con Dichiarazione scritta n. 3/2012 del Parlamento Europeo e sarà celebrata ogni anno il 6 marzo, data della morte di Moshe Bejski, in tutta Europa.

 

“Ormai il concorso “I giovani incontrano la Shoah” è divenuto un evento caratterizzante dell’attività culturale del comune di Civita Castellana – ha dichiarato l’assessore alla Cultura e alla Pubblica Istruzione, Giancarlo Contessa – Quest’anno è stata raggiunta la cifra record di 105 partecipanti per 63 opere presentate. Sono particolarmente soddisfatto di come i giovani abbiano accolto lo spirito di questo concorso, che è quello di mantenere viva la memoria sugli orrori della shoah. Quest’anno inoltre ospiteremo Gabriele Nissim, fondatore e presidente di Gariwo, la foresta dei giusti, che è una delle massime personalità al mondo per il concetto di Giusti fra le Nazioni, confermando la volontà dell’amministrazione di avvicinare i ragazzi ai temi della Shoah attraverso la conoscenza diretta delle persone che con il loro impegno civile mantengono viva la memoria”. I trenta ragazzi vincitori andranno a Cracovia, con visita ai campi di sterminio di Auschwitz e Birkenau. Per la prima volta verranno esposti tutti i lavori realizzati dai ragazzi in una mostra temporanea al museo della ceramica Casimiro Marcantoni che rimarrà aperta dal 28 gennaio al 28 febbraio.

Commenta con il tuo account Facebook