In occasione della Giornata Nazionale delle Vittime dell’Immigrazione (istituita per ricordare le 368 persone che persero la vita, causa naufragio,  al largo di Lampedusa nel 2016) la cittadella di Semi di Pace è stata “invasa”  pacificamente dal gruppo scout Tarquina – Santa Margherita per l’uscita dei passaggi.

I giovani scout sono giunti a piedi alla Cittadella dove sono stati accolti dal nostro Presidente Luca Bondi e, dopo aver giocato un po’ all’aperto, hanno visitato il Parco della Pace composto dal Memoriale della Shoah e dal Memoriale del Migrante di recente inaugurazione.

La giornata si è conclusa con un momento importante del percorso Scout, quello dei passaggi: le coccinelle sono diventate Guide, i lupetti sono diventati Espolatori e le Guide hanno intrapreso la Strada che le condurrà verso il Servizio.

“E proprio il Servizio agli altri è uno degli scopi dello scoutismo – ha dichiarato una delle responsabili del gruppo –  aiutare chi è stato meno fortunato di noi, come la barca ci ricorda”.

La barca rovesciata sospesa in aria, come se galleggiasse sul mare, ha un forte valore evocativo e sicuramente racconta il dramma delle morti in mare più di mille parole.

“Il Parco della Pace- ha commentato in conclusione il presidente Luca Bondi – è nato proprio per questo, per tenere alta e presente la memoria di questi tragici eventi come la Shoah e le morti in mare affinché le giovani generazioni non solo riflettano su quanto accaduto o sta accadendo, ma soprattutto non ripetano gli stessi errori delle generazioni che li hanno preceduti”.

Semi di Pace ricorda che il Parco della Pace, composto dal Memoriale della Shoah e dal Memoriale del Migrante, è visitabile per tutti, singoli, gruppi, scolaresche, prenotandosi presso [email protected]

Articolo precedenteRoute21, si è concluso a Viterbo il tour in moto con i ragazzi Down
Articolo successivoGiornata Mondiale degli Insegnanti: Polizia di Stato incontra 50mila studenti delle scuole elementari di 100 capoluoghi