VITERBO – Dal 5 al 16 marzo 2018 si è tenuto l’annuale corso di familiarizzazione alle tecniche di sopravvivenza in montagna a favore degli Allievi Marescialli dell’Aeronautica Militare di Viterbo appartenenti al 20° Corso Normale.

Il corso è stato strutturato su due sessioni, ciascuna costituita da una fase teorico-pratica presso il Reparto, finalizzata a prendere confidenza con gli assetti e le attrezzature di salvataggio in dotazione all’Aeronautica Militare ed in una fase pratica; quest’ultima articolata in una marcia topografica all’interno del Monte Fogliano (VT), un bivacco notturno ed una marcia tattica.

Le attività, analogamente agli anni scorsi, sono state condotte da esperti del settore presenti in Forza Armata provenienti dal 16° stormo Fucilieri dell’Aria di Martina Franca e dall’85° Gruppo SAR del 15° Stormo di Pratica di Mare.

Il corso ha consentito di qualificare circa 135 allievi Marescialli che hanno avuto così la possibilità, a pochi mesi dal loro arruolamento, di entrare a contatto con questa particolare realtà operativa della Forza Armata deputata al soccorso ed al salvataggio di vite umane.

“Questo corso di familiarizzazione alle tecniche di sopravvivenza in montagna – dice il Col. Pilota Roger Michele Vai, Comandante della Scuola Marescialli dell’Aeronautica Militare e dell’Aeroporto di Viterbo – rappresenta un’esperienza formativa dal basso impatto economico ma dalla eccezionale efficacia formativa in quanto permette ai frequentatori dei corsi per Allievi Marescialli, senza allontanarsi dalla sede di Viterbo, di ampliare significativamente il proprio bagaglio di conoscenze, acquisendo nozioni basilari per il superamento di situazioni di criticità estreme in montagna, che potrebbero rivelarsi utili nel corso della carriera.”

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email