VETRALLA – “Il diritto ad una alimentazione adeguata, corretta, sufficiente e sana è un diritto universalmente riconosciuto ad ogni persona e a maggior ragione è un diritto che deve essere riconosciuto ad ogni bambino del mondo. La qualità e salubrità del cibo è di estrema importanza e fattore determinante per la salute di tutti e in particolare per i bambini in quanto organismi in accrescimento e per questo più vulnerabili alle esposizioni ad inquinanti.

 

Il cibo pertanto non deve essere inquinato e adulterato, e non deve essere trasportato, conservato e servito con mezzi e modalità che possono diventare un rischio per la salute. Cosa è bene sapere, cosa è necessario fare? Quale il ruolo e quali responsabilità dei medici, degli insegnanti, delle famiglie e delle Istituzioni?

 

Cercheremo di trovare le risposte giovedì 28 Maggio, ore 16:30 a Vetralla – Palazzo Zelli, in Via Scriattoli (ingresso sul retro del palazzo Comunale).

 

L’incontro, pubblico e gratuito, è dedicato a tutti i genitori e cittadini che desiderano essere informati. Relatrice: dottoressa Antonella Litta referente dell’Associazione Italiana Medici per l’Ambiente – ISDE (International Society of Doctors for the Environment). Con la partecipazione del professor Mauro Sarnari, rappresentante Unicef per Viterbo ci racconterà “L’Impegno dell’Unicef per la salute dei bambini” e del progetto di rimozione delle stoviglie di plastica dalle mense scolastiche”.

 

Alcuni genitori degli alunni delle scuole di Vetralla

Commenta con il tuo account Facebook