VITERBO – Ci sono progetti Erasmus per tutti i gusti. Studenti…Docenti…Ma all’Istituto Comprensivo Egidi ce ne è uno su misura per i genitori. LeaF, Learning Families, è un partenariato europeo Erasmus + a guida inglese, che vede la partecipazione di istituzioni polacche, bulgare e rumene e la partecipazione del nostro Istituto, che è anche l’unica scuola coinvolta.

Un progetto biennale, finanziato dalla Commissione europea, che ha come scopo quelo di coinvolgere le famiglie nella didattica. E nell’ultimo anno, i docenti dell’Egidi hanno colto immediatamente l’occasione, facendo entrare i genitori dalla porta principale e, per di più, non da semplici spettatori, ma da protagonisti.

Si è cominciato a maggio 2016 con un esperimento pilota che, in un paio di classi, ha visto i genitori salire in cattedra per mettere a disposizione degli alunni le proprie esperienze lavorative e di vita, suscitando nelle aule un vivo dibattito e raccogliendo l’unanime favore dei nostri più esigenti critici, ovvero gli alunni. A settembre 2016, poi, grazie al progetto Leaf, tre nuove classi prime della scuola secondaria di I grado hanno avuto l’occasione di beneficiare di un’accoglienza speciale, con alunni e genitori insieme, nella classe, a saggiare il clima di un primo giorno veramente speciale: presentazioni, scambi di esperienze e ricordi, clima conviviale e nomi e pensieri che sono volati sereni sulla mongolfiera delle emozioni, che ha accompagnato l’ingresso dei ragazzi nella loro nuova scuola. A Natale 2016, poi, in occasione del mercatino della solidarietà, i genitori, a stretto contatto con i docenti, hanno animato dei veri e propri laboratori creativi, dove hanno visto la luce gli oggettini che poi sono stati venduti dagli alunni stessi nel corso della tradizionale mostra mercato. Ma il progetto Leaf è stato capace anche di intercettare l’attivismo e la volontà innovatrice dell’associazione “Genitorinform@”, preparando la scuola ad accogliere due grandi eventi che hanno animato i locali del nostro Istituto a giugno 2016 e a marzo 2017. Tanti genitori e docenti a stretto contatto per organizzare, sorvegliare, nutrire, animare e arricchire due appuntamenti a sfondo ludico, che avevano lo scopo di raccogliere fondi utili per ricoprire il nostro campetto esterno e rifare la palestra.

Feste che hanno coinvolto circa 400 alunni ciascuna e che hanno visto delle vere e proprie squadre di genitori adoperarsi per garantire divertimento e apprendimento per i loro figli. I risultati sono sotto gli occhi di tutti, poiché il campetto sta per essere finalmente ricoperto e, soprattutto, la palestra, dopo quasi cinquant’anni, sta riprendendo vita e colore sotto le mani della comunità scolastica. Con genitori e famiglie non più soltanto a fare da sfondo, ma a costituire con i docenti e gli alunni il motore di un “organismo sociale” vivo e vitale. Questo il messaggio innovativo e concreto del progetto Erasmus + LeaF, che continuerà a dare i suoi frutti ben oltre la conclusione delle attività dello stesso, prevista per luglio prossimo.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email