MONTALTO DI CASTRO – “Si è conclusa con successo la serie di incontri per i genitori dell’Istituto Comprensivo di Montalto di Castro. Buona la risposta dell’utenza con i genitori che hanno posto domande ai relatori di turno e hanno dimostrato interesse e coinvolgimento.

I tre incontri si sono sviluppati nel corso dell’attuale anno scolastico con gli esperti che hanno dimostrato competenza e professionalità, ognuno per il proprio campo d’azione. Il 23 novembre 2016 la scuola ha ospitato il Commissario della Polizia Postale di Viterbo, dottor Piazzolla, per parlare dei rischi e delle conseguenze derivanti da un uso improprio del web e dei social network. Il Commissario ha messo la sua esperienza a servizio dei genitori, descrivendo casi reali accaduti in provincia e ha reso i genitori più consapevoli dei pericoli a cui sono esposti i nostri ragazzi.

La platea ha riflettuto sulle conseguenze sul piano giuridico e legale che spesso piovono sui genitori proprio perché i figli sono minori da tutelare. Il dottor Nencini, nell’incontro sul tema Internet+social network, ha posto l’attenzione su altri aspetti critici del web, fornendo ai genitori mezzi concreti di tutela e controllo dei figli nell’uso della rete. Non poteva mancare, a conclusione della serie, una lettura del fenomeno in chiave psicopedagogica. Ci ha pensato la dottoressa Schiralli, psicologa e psicoterapeuta, nell’incontro del 18 maggio 2017.

Quel pomeriggio, nell’aula magna dell’Istituto Comprensivo di Montalto, si osservava un’atmosfera attenta e interessata. La dottoressa ha parlato per circa due ore in modo sentito e convincente e con argomentazioni motivate ha spiegato perché dobbiamo proteggere i nostri figli dalla dipendenza precoce dal web. Attraverso l’uso di metafore significative, la dottoressa ha reso accessibile a tutti concetti complessi, paragonando i genitori a piloti di aereo che non possono mai abbandonare il posto di guida. Con l’apporto delle neuroscienze ha anche indicato con riferimenti oggettivi la modificazione cerebrale conseguenze a un eccesso nell’uso delle nuove tecnologie. Un apprezzamento autentico va ai genitori e agli insegnanti che hanno partecipato e che hanno contribuito alla costruzione di quell’alleanza scuola-famiglia che rappresenta la forza educativa per la crescita sana dei nostri ragazzi”.

Graziella Menci
I.C. Montalto di Castro