VITERBO – Il prossimo “Incontro a Palazzo papale” (martedì 7 marzo, ore 16) è dedicato ad illustrare un patrimonio di fotografie che è stato regalato al Centro diocesano di documentazione di Viterbo.

Si tratta di una donazione fatta da una cittadina inglese, G. Kirman, da oltre quarant’anni residente nel nostro territorio, che ha raccolto in tutti questi anni più di quattromila fotografie di tutto il Lazio. Sono foto della vita quotidiana nei nostri paesi e nelle nostre città: lavori, paesaggi, persone, feste, case, animali rappresentati con naturalezza e con grande partecipazione che ci consegnano un mondo che è appena andato via. Il Centro di documentazione e il Centro di ricerche per la storia dell’Alto Lazio si sono assunti il compito di conservare adeguatamente questo patrimonio, di schedarlo e di farlo conoscere a tutti i cittadini. Questo “Incontro” è il primo di una serie di iniziative finalizzate allo stesso scopo. Sono quasi mille le fotografie che illustrano tutta la Provincia di Viterbo e sono di grande fascino oltre che in grado di svelare aspetti sconosciuti della nostra gente e del nostro territorio.

Al Centro di documentazione e al Centro di ricerche per la storia dell’Alto Lazio non era mai capitato di ricevere una donazione così preziosa. Ed è significativo che questo avvenga ad opera di una cittadina britannica innamorata del nostro paese e che vuol farlo conoscere anche a noi che stiamo in questo paese fin dalla nascita, molto spesso senza amarlo e senza fare nulla per valorizzarlo.

Commenta con il tuo account Facebook