Le scuole stanno iniziando. C’è chi è appena tornato in classe e chi ci tornerà a breve. Il poter tornare nelle proprie aule, al solito posto, con i compagni di sempre, alle lezioni del nostro Prof. preferito ed anche alle lezioni di quella maestra che proprio non ci va giù è un sollievo ma doverci tornare con una maggiore responsabilità nello zaino comporta impegno.

C’è bisogno di dialogo e di un clima di alleanza e cooperazione, tanto per preservare la salute fisica quanto la salute psicologica. E’ importante tenere lo stress sotto osservazione per un intervento repentino volto sia a prevenire o a placare l’insorgenza di disturbi psicologici (come i disturbi d’ansia, i disturbi dell’umore, i disturbi di apprendimento, i disturbi dell’alimentazione e del sonno, i disturbi emotivi e i disturbi della sfera socio-affettiva) che a tutelare la salute comunitaria.

Alcuni consigli per aiutare gli alunni a rispettare con maggiore attenzione le disposizioni sanitarie legislative:

1- responsabilizzare i più piccoli attraverso il gioco incentivandoli con piccoli premi periodici e cambiando la trama del gioco di tanto in tanto: stesse regole ma per obiettivi diversi.

2- ai più grandicelli aprire la riflessione circa l’amicizia: sfidandoli a coltivare l’affetto in un modo alternativo.

3- con gli adolescenti possiamo giocarci la carta della ribellione: nuove disposizioni per rompere la vecchia routine ma soprattutto per diventare adulti (in fondo è lo scopo di tutti gli adolescenti).

Le motivazioni reali di tali adattamenti non vanno tenute nascoste agli alunni, è importante il contatto con la realtà; tuttavia possiamo rendere tali prassi più leggere vedendole anche da un’altra prospettiva. Le regole non sono limiti ma opportunità per crescere in un mondo migliore. Rispettando le disposizioni non andiamo solamente a salvaguardare la salute fisica nostra e degli altri, ma si andrà ad incrementare anche la nostra salute psichica, rinforzando le strategie di far fronte a stress ed avversità, la resilienza, il senso di responsabilità, l’autocontrollo, la morale, l’attività cognitiva, la solidarietà verso il prossimo, la fiducia in se stessi e l’autostima, una visione positiva, la diligenza e la personale maturità.

Dott.ssa Claudia Florea Psicologa Psicoterapeuta

Disponibile per colloqui psicologici di sostegno e orientamento rivolti a studenti e famiglie.

-pag. Fb: Psiche ••• Dott.ssa Claudia Florea

-cell: 338 42 41 565

-email: [email protected]