VITERBO – L’ultima produzione del Tetraedro registra il tutto esaurito prima del debutto. Il 22, 23 e 24 aprile andrà in scena al MAT, l’ultima produzione della compagnia Tetraedro “L’Assenza” per la regia di Francesco Cerra.

 

“L’Assenza” è uno studio del corso professionale della Compagnia Tetraedro; il risultato di un percorso di ricerca su un argomento assolutamente attuale che però riguarda il Sud Italia e non il Sud del mondo. Lo spettacolo è una riflessione drammatica sul fenomeno dell’emigrazione dei lavoratori e sulle sue conseguenze sulla popolazione femminile.

 

“L’Assenza” si ispira all’omonimo film documentario di Tommaso Vecchio e chiude la stagione in programma al MAT. In scena Mirko Ceccobelli, Alessandra Caruso, Ylenia Di Luigi, Elisa Mazzoni, Moira Persi, Giovanna Saccà, aiuto regia F. Heera Carola. Il testo è della compagnia Tetraedro, la consulenza ai testi di Francesca Tardani, la scenografia video di Stefano Fiori, il disegno luci di Fabrizio D’Eletto, i costumi di Nicoletta Di Paolo (L’Orlo di Munch), con il contributo musicale di Fabrizio Mecali e Rolando Macrini.

 

La stagione Teatrale/Concertistica del Mat sotto la direzione di Francesco Cerra, è stata realizzata con il sostegno di ATCL (Associazione Teatrale fra i Comuni del Lazio), Regione Lazio per la Cultura, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali del Territorio e la collaborazione con Dominio Pubblico, Teatro Argot , Teatro dell’Orologio, Hùrum Teatro, Quattro Note Motrici, All’Improvviso, Storie di Domenica – in collaborazione con Arci, Maninalto, Librimmaginari, Biancovolta, Methaphora, Giardini di Filippo, Il Cosmonauta, La Strada dell’Orto.

Commenta con il tuo account Facebook