TARQUINIA – Immaginate un intero istituto che si ferma, per dedicare tre ore a riflettere; immaginate quasi 800 menti di ragazzi che, contemporaneamente, pensano a come esprimere sulla carta ciò che, per loro, sono il bullismo e violenza di genere;…

Per leggere questo articolo

Accedi o registrati

Articolo precedente“Le basiliche di Bolsena e Acquapendente: la Tuscia tra storia e spiritualità
Articolo successivoSiccità, 273 milioni di indennizzi per Viterbo e provincia