Nel 2019, dalla volontà di collaborazione interattiva tra Associazione Nazionale Direttori di Mercati all’Ingrosso (ANDMI) e l’Unione dei Mercati Tedeschi (GFI), nasce in occasione della Fruit Logistica di Berlino e sotto la supervisione del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, l’Osservatorio dei Mercati Agro Alimentari 4.0

Il Presidente ANDMI Dr.Pietro Cernigliaro specifica:” Questa importante collaborazione in ambito europeo, si inserisce in un momento particolarmente importante per i nostri mercati; si assiste infatti all’avvio di un diffuso processo di modernizzazione e di razionalizzazione di queste strutture. Nuovi mercati sono progettati a Milano, Trieste, Firenze, Livorno e processi innovativi vengono studiati a Verona, Padova, nei centri agroalimentari di Parma, Bologna e Rimini, e così via.

Prosegue il Presidente Cernigliaro sottolineando come in Italia funzionano moltissimi mercati all’ingrosso: l’ANDMI ne ha censiti 114 di soli mercati ortofrutticoli, ai quali si uniscono anche diverse decine di mercati ittici oltre che mercati dei fiori e delle carni. Questa numerosa schiera di mercati risponde alla grande eterogeneità che caratterizza il nostro Paese ed inoltre con la diversità di consuetudini e di abitudini storiche e con una biodiversità unica al mondo;  ed infine, con la funzione che queste strutture, anche medie e piccole, svolgono come presidio per la tutela e la valorizzazione delle produzioni tipiche locali oltre che per la salvaguardia della salute e del potere d’acquisto dei consumatori.

L’Osservatorio dei Mercati Agro Alimentari 4.0 ha per questo voluto avviare un rapporto di collaborazione con la segreteria del Concorso Nazionale Oleario “ Ramoscello d’Oro 2022 ” ovvero nella piena consapevolezza che i prodotti rurali di altissima qualità che vengono analizzati in tale contesto, rappresentano una sicura eccellenza che i nostri mercati non possono trascurare; anzi la competizione deve essere motivo di collaborazione commerciale preferenziale e sarà punto di riferimento per i molteplici operatori presenti nelle strutture di vendita.

Il Direttore Carlo Conticchio ha voluto ringraziare il Presidente Pietro Cernigliaro per l’opportunità che viene concessa ai partecipanti al Concorso Nazionale di essere messi in luce nel panorama dei più importanti e qualificati Mercati all’Ingrosso d’Italia e nel contempo sottolinea come la presenza dei produttori a questo consesso fa parte di una visione moderna delle produzioni tipiche “marketing oriented”,  passaggio innovativo ed inevitabile per accorciare notevolmente la filiera produttiva e migliorare il livello di redditività produttiva.

Articolo precedente“Faccetta nera” durante l’assemblea, Rete degli Studenti Medi di Viterbo condanna il gesto
Articolo successivoTarquinia, al via domani il ciclo di incontri letterari della STAS