VITERBO – “Seguendo una trasmissione apprendevo che ufficialmente sono stati ” riconosciuti” 454.000 minorenni alcolizzati in tutto il territorio nazionale, dati ufficiali ma non veritieri poichè, purtroppo, molti abusano di alcool ma non sono stati, probabilmente, “pizzicati” o , più semplicemente, non si sono dichiarati.

E’ un dato allarmante, molto allarmante, si può colpevolizzare tutto ciò che vogliamo, partendo dal bullismo, la necessità di primeggiare, social network, locali incoscienti che danno tutto a tutti, la assurda abitudine di arrivare nelle discoteche dopo aver frequentato bar bevendo dopo l’una di notte continuando e questi dati arrivano da fonti che derivano dall’ottimo lavoro che svolgono le Forze dell’Ordine, ma non basta, prima di tutto questo esistono i genitori, il ruolo dei genitori è fondamentale nella fase delicata della crescita, non intendo dire che non sanno farlo ma forse una attenzione in più verso una piaga dilagante come l’alcolismo giovanile deve esserci.

Questo è un appello ad usare ed avere tutti gli appartenenti dei settori interessati , una coscienza, una attenzione particolare, ci sono organismi nazionali deputati ed interessati, ultimamente è stato siglato un protocollo d’intesa tra il Ministero dell’Interno ed una serie di Associazioni in materia di sicurezza, tra cui il SILB e spero vivamente che lo stesso protocollo sia siglato anche per la nostra Provincia, non abbandoniamoli, possiamo e dobbiamo far molto”.

Rinaldo Della Rocca
Lega Tuscia

Commenta con il tuo account Facebook