MONTEFIASCONE – Giovedì grasso, essendo l’ultimo del carnevale duemiladiciassette, che ormai sta tramontando, non poteva avere più bella manifestazione se non la festa in maschera dei bambini.

Il palazzetto dello sport alle Fontanelle, per tutto il pomeriggio di oggi, fino a tarda sera, è stato letteralmente invaso da centinaia di bambini di ogni età, dai più piccoli fino ai dieci anni. Abbiamo visto maschere di ogni tipo e di ogni fattura, anche se, la parte del leone l’hanno fatta le maschere a pelle; a volte al bambino basta poco per trasformarsi e spesso si accontenta anche delle cose semplici pur di essere libero, divertirsi senza correre pericoli, poter, in un certo qual modo, presentarsi agli altri differentemente da tutti gli altri giorni.

Coriandoli e stelle filanti sono stati sparsi per tutta la palestra, nella quale i bambini mascherati hanno potuto scorrazzare liberamente senza pericoli e liberi di esprimersi nel loro miglior modo possibile; l’occhio attento della mamme, vigilava, comunque, su ogni loro movimento; mamme sempre pronte ad intervenire in caso di necessità.

Una manifestazione che è stata apprezzata anche dai più grandi i quali, alla fine, sono scesi in campo anche loro, così la festa è divenuta un dialogo di divertimento tra grandi e piccini. Inutile, ma opportuno sottolineare la soddisfazione espressa dall’Assessore P. Manzi delegato agli eventi e manifestazioni che caratterizzano e danno vita alla vita della città.

Non si può negare un plauso all’Associazione del Carnevale Montefiasconese, organizzatrice della manifestazione, come pure non ci si può dimenticare dell’AS.VO.M che ha curato il movimento automobilistico all’esterno del palazzetto e dei custodi i quali, alla fine della manifestazione, con sollecitudine, hanno pensato alla pulizia della platea. Ora attendiamo la finale di martedì prossimo quando ci sarà la sfilata mascherata per le vie del paese e la bruciatura finale di Re Carnevale.

Pietro Brigliozzi

Commenta con il tuo account Facebook