Riaprire questo discorso è necessario sia per sottolineare che il fatto, in un certo qual modo, era prevedibile che accadesse, sia perché, ancora una volta, nel realizzare certi lavori di pubblico interesse, su spazi pubblici come strade e marciapiedi, non si rispettano le leggi agendo senza rispettare i dettami che vengono dalla filosofia della mobilità e delle sue infrastrutture. Il cordoglio alla famiglia della signora anche se non la conosciamo.

A tal proposito scrivevo che, pur essendoci gli spazi, per la fermata dei bus nel centro della frazione di Zepponami, non erano stati realizzati i cosiddetti “Golfo di Ricovero” per le corrette fermate dei bus e, questa carenza, vista la sosta dei mezzi sulla carreggiata, favoriva il formarsi di code, limitare la visibilità anche sull’altra carreggiata provocando incidenti con il coinvolgimento delle persone che avrebbero attraversato la strada. Parimenti i golfi di ricovero mancano ovunque anche lungo le strade provinciali e non, ove vi è la fermata a richiesta e, ultimamente, sono state installate apposite paline.

Questi Golfi di Ricovero, come pure la specifica relativa segnaletica orizzontale, con la scritta, Sosta Bus, mancano in tutto il comune di Montefiascone ed anche fuori di esso, ad eccezione dell’unico esistente in Zepponami, all’incrocio tra la statale Cassia e la Via che porta alla locale stazione FS. Non si deve dimenticare che, a suo tempo, l’ex assessore Massimo Ceccarelli acquistò anche una nuova macchina per realizzare la segnaletica orizzontale, ma, quella macchina è stata usata, si è no, un paio di volte, poi, da molti mesi, giace ferma nel magazzino comunale, quando il rifacimento della segnaletica è estremamente necessario in diversi cruciali punti d’intersezione di strade importanti come le corsie sulla Cassia dirimpetto i negozi “Centro del Colore”.

Quanto ipotizzato in quel mio articolo, suggerito dal concetto della sicurezza nella prevenzione e nell’abbattimento delle criticità che la ostacolano, tra ieri ed oggi si è verificato, ringraziando Dio in modo lieve in Zepponami e molto grave nell’aquesiano, ma le suddette criticità, persistendo la illogica situazione, si potrebbero ripetere con i risultati che sono sotto gli occhi di tutti.

Provvedere a realizzare i golfi di ricovero per le fermate dei bus su tutto il territorio Alto Laziale, osservando le normative per le soste dei bus in servizio è di estrema necessità.

Pietro Brigliozzi

Montefiascone, irrazionale la distribuzione delle fermate dei bus a Porta di Borgo