VITERBO – Si è concluso, nei giorni scorsi, presso il Poligono di tiro della Scuola Marescialli Aeronautica Militare/Comando Aeroporto di Viterbo, l’iter di addestramento al tiro con armi comuni da sparo per dieci unità del Comando Polizia Locale di Montefiascone e venticinque del Servizio della Polizia Provinciale di Viterbo.

I partecipanti, oltre al consueto esame di tiro finale che certifica la loro preparazione all’uso e maneggio delle armi in dotazione, hanno anche svolto, grazie all’utilizzo del simulatore di tiro in dotazione alla Scuola, esercizi di addestramento indirizzati all’apprendimento degli automatismi e delle strategie tattiche che incidono positivamente sulla performance operativa e di riflesso sulla sicurezza personale e della propria unità.

Il Comandante della Polizia Locale di Montefiascone Maggiore Luigi Salvatori ed il Dottor Franco Fainelli Dirigente del Settore Amministrativo della Provincia di Viterbo hanno manifestato la propria soddisfazione per l’attività svolta in perfetta sinergia con il personale del Nucleo Poligoni dell’Aeronautica Militare di Viterbo, evidenziando come, grazie alle competenze interne al Reparto, le Amministrazioni interessate abbiano avuto l’occasione di poter garantire un addestramento di altissima qualità e soprattutto indirizzato all’efficienza.

Il Comandante della Scuola Marescialli dell’Aeronautica Militare e dell’Aeroporto di Viterbo, Col. Pil. Roger Michele Vai ha sottolineato l’importanza di tali supporti che oltre a rinsaldare i vincoli di vicinanza con le Istituzioni e la Comunità locale rappresentano un chiaro esempio di efficienza ed efficacia nella gestione delle risorse economiche disponibili.

La Scuola Marescialli dell’Aeronautica Militare/Comando Aeroporto di Viterbo è posta alle dipendenze del Comando delle Scuole dell’A.M. e della 3^ Regione Aerea di Bari; il Reparto ricopre una duplice missione: da una parte, quale istituto a carattere universitario, ha il compito di provvedere alla formazione militare e morale e all’istruzione professionale specifica dei Sottufficiali del Ruolo Marescialli, nonché al perfezionamento e all’aggiornamento di tale formazione; dall’altra, quale aeroporto militare aperto al traffico civile, fornisce il supporto tecnico-operativo, i servizi alla navigazione aerea e l’attività di force-protection sull’aeroporto Tommaso Fabbri.

Commenta con il tuo account Facebook