VITERBO – Stamattina, nella sala Coronas della Prefettura, il Prefetto, Nicolò Marcello D’Angelo, ha ricevuto un nutrito gruppo di studenti del Liceo Classico e Linguistico Mariano Buratti di Viterbo nell’ambito del protocollo firmato tra la Prefettura e l’istituto scolastico per la realizzazione del progetto Alternanza Scuola Lavoro.

Il Prefetto ha esortato i ragazzi a seguire la “cultura del fare” che deve animare lo spirito dei cittadini e come tale approccio porti a risultati di rilievo sia nell’ambito pubblico che privato. Quindi è passato ad illustrare il ruolo che la Prefettura svolge sul territorio soffermandosi in particolare sul coordinamento realizzato in materia di ordine e sicurezza pubblica, difesa civile e protezione civile.

Ha continuato la presentazione il Capo di Gabinetto, Roberta Monni, spiegando le funzioni di coordinamento e raccordo svolte attraverso la Conferenza permanente e il Consiglio Territoriale per l’Immigrazione. L’incontro è proseguito con l’illustrazione della struttura organizzativa e l’approfondimento delle competenze delle diverse aree e servizi della Prefettura.

Successivamente, la dott.ssa Monni, ha chiarito le modalità di ingresso nelle diverse carriere funzionali del personale in servizio nelle Prefetture.

I ragazzi hanno partecipato con interesse. Gli studenti, che avevano già svolto parte del periodo di tirocinio presso la Prefettura durante l’estate, hanno testimoniato l’importanza dell’esperienza sia per capire il percorso formativo più adeguato alle proprie aspirazioni sia per comprendere la complessa azione della pubblica amministrazione ed il ruolo del Prefetto.

L’incontro è terminato con grande soddisfazione sia del corpo docente sia degli studenti. Il progetto continuerà con ulteriori approfondimenti attraverso l’incontro dei ragazzi con i rappresentanti delle istituzioni coordinate dalla Prefettura anche al fine di sollecitare gli enti pubblici ad aderire all’iniziativa Alternanza Scuola Lavoro utilissima affinché i giovani possano scegliere con maggiore consapevolezza le strade da percorrere per una futura realizzazione lavorativa.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email