Eccezionali ospiti: Fidel Mbanga Bauna, con il cronista Emilio Orlando il “salutatore” Kristian Paoloni, il fotografo Enzo Trifolelli 

La sesta edizione del Premio Scrapante si è svolta in una atmosfera di straordinario interesse e di particolare e sincera emozione, con la sala Consiliare gremita all’inverosimile ed il pubblico anche lungo le scale del Comune, fin sotto i portici.

Prima degli interventi del Sindaco Lacchini –che ha anche salutato la presenza del Sindaco di San Lorenzo Nuovo Massimo Bambini-, e dell’ideatore e Presidente del Premio Scrapante, Giacomo Carioti, l’inizio della cerimonia è stato affidato alle note della Banda di Marta, che per oltre un quarto d’ora ha effettuato un applauditissimo concerto. E proprio a tutti i componenti della Banda è stata attribuita la prima sequenza di Pergamene Martane. Sul palco in rappresentanza di oltre trenta Maestri, il Presidente Maurizio Severini, il Direttore Marco Taschini, e lo  “storico” tamburino Franco Pesci. Subito dopo le due compagnie teatrali di Marta rappresentate dai rispettivi Presidenti: Tonino Castelli con la regista Monica Sguazzino, Gabriele Sarchi con la più giovane attrice (10 anni) Chiara Ponsanu. Pergamene alla memoria dedicate a Paolo Pesci e Marco Schirinzi,  poi la sequenza dei benemeriti cittadini martani: Giulio Fedeli, Marco Stella, Valentino Pesci, Fabio Conestà, Renzo De Grossi, Angela Guggino Liliana Meccoli, Giuliana Paolini con Michela Andreani, Felicetta Calandrelli con Alessandra Meccoli, Giuseppe Chiatti, Paolo Fanelli, Maurizio Castelli, Mauro Pesci, Dino Piovani, gli studiosi Enrico Fucini, Fulvio Fanelli e Vittorio Angelotti,  il tenore Roberto Meatta, la scrittrice Marta Spigaglia, il mecenate Tommaso Gentili. A premiarli, i membri del Comitato dei Garanti: la Segretaria generale Susanna Cherchi, Don Roberto Fabbiani, Ivaldo Sassara, Antonio Lisoni, Consalvo Dolci, Angelo Prugnoli, Danilo Piovani, Franco Frigo, Stefano Furietti, Paride Sassara, Rosaria Faina, Romilda Mazzarolo

Gli ospiti d’onore di quest’anno hanno suscitato un particolare interesse nella popolazione che ha affollato la Sala Consiliare e la Piazza principale del paese: il celebre conduttore del TG3 Fidel Mbanga Bauna, l’autorevole cronista Emilio Orlando quotidianamente presente in Rai, il blogger Kristian Paoloni ed il fotografo Enzo Trifolelli.  Dopo la cerimonia, Fidel Mbanga Bauna è stato più volte fermato lungo le strade del centro da cittadini che ancora lo ricordano, specie per il suo particolare e accattivante modo di salutare il pubblico al termine di ogni trasmissione. Il giornalista Emilio Orlando si è soffermato a commentare i fatti di cronaca più eclatanti di fronte a improvvisate platee di persone incuriosite e desiderose di conoscere inediti particolari; il “salutatore” Kristian Paoloni ha fatto agitare a tutti la sua celebre “manina” diffondendo allegria, mentre Enzo Trifolelli ha spiegato la sua particolare tecnica fotografica con cui è riuscito a raccontare per immagini l’epopea degli Etruschi.

Nel commiato il Presidente del Premio Giacomo Carioti ed il Sindaco di Marta Maurizio Lacchini hanno annunziato per l’edizione 2020 importanti novità: dall’auspicio di inaugurazione di una sala (ex cinema) dedicata alla cultura, ad una serie di iniziative incentrate sui grandi temi della comunicazione, dell’accoglienza e anche della gastronomia.

Commenta con il tuo account Facebook