Comune Viterbo lega

 

VITERBO – Martedì, nella sala del Consiglio di palazzo dei Priori, è stata presentata l’iniziativa “Due cori per W.A. Mozart- Kronungsmesse”.

A seguito del grande riscontro di pubblico ottenuto con la manifestazione musicale del gennaio scorso “Una melodia per S. Rosa” svoltasi nel bellissimo Santuario di S.Rosa, la corale polifonica San Giovanni di Bagnaia insieme al centro studi “Cesare Dobici” e all’associazione corale “Bonagiunta” di San Genesio (MC) propongono l’opera di Mozart “Kronungsmesse”.

Anche questa iniziativa, come la precedente a favore della popolazione terremotata di San Genesio, ha un fine benefico. Eventuali ricavi, derivanti da offerta libera, saranno infatti devoluti alla Misericordia di Viterbo.

Per l’Amministrazione comunale hanno partecipato l’assessore alla cultura Antonio Delli Iaconi e la consigliera Daniela Bizzarri, entrambi grandi sostenitori e fautori dell’iniziativa.

In particolare la consigliera Bizzarri, che ha gestito la rete di rapporti con tutti i soggetti coinvolti, ha voluto evidenziare il grande sostegno morale e sociale che emerge da eventi come questo concerto. “Pur nella tragedia del sisma che ha colpito il maceratese e San Genesio -dice la consigliera- ho percepito un grande entusiasmo da parte del coro sanginesino e altrettanto partecipato trasporto da parte delle due polifoniche viterbesi”.

Le occasioni per assistere all’esibizione sono due.

Sabato 10 giugno a San Genesio, in una palestra adattata all’esigenza, i cori i solisti e l’ orchestra si esibiranno per la prima volta, mentre il giorno successivo, domenica 11 giugno alle ore 18,30 presso la chiesa di S.M. della Verità di Viterbo ci sarà il secondo appuntamento.

“San Genesio aveva un teatro molto bello -sottolinea l’assessore Delli Iaconi- ed è senz’altro doloroso non poterne più usufruire perché distrutto dal terremoto.

Ma il fatto di non rinunciare alla cultura e alla sua manifestazione offre il senso della determinazione e della voglia di andare avanti che caratterizza quel territorio e la popolazione residente”.

Presenti in sala anche il presidente della corale polifonica San Giovanni Sandro Carruba, il presidente del centro studi Cesare Dobici Ferdinando Bastianini e il governatore della Misericordia di Viterbo Antonella Sordelli.