SUTRI – “Rinnovata la Convenzione tra il Parco Regionale “dell’Antichissima Città di Sutri e la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per l’Area Metropolitana di Roma, la Provincia di Viterbo e L’Etruria Meridionale.

Attiva da ormai 3 anni con scadenza triennale, la convenzione prevede la completa gestione del complesso Archeologico inserito nel circuito del Parco Regionale “dell’Antichissima Città di Sutri”, che costituisce un’importante polo di attrazione turistico-culturale di rilevanza internazionale.

In esso sono presenti importanti monumenti storici, tra i primi L’Anfiteatro, interamente scavato in un banco tufaceo posto di fronte alla città, datato tra gli ultimi decenni del I secolo a C. ed i primi anni del I secolo d.C. , nonché a poca distanza dalle pendici del colle Savorelli, si apre la piccola chiesa dedicata alla Madonna del Parto, indicata come Mitreo, riferibile al XIII-XIV secolo anch’essa interamente scavata nel tufo e decorata con affreschi raffiguranti la Madonna ed i Santi, S. Cristoforo e la leggenda di S. Michele del Gargano.

La convenzione prevede la totale integrazione con il resto dei monumenti storici presenti nel Parco, tra i quali Villa Savorelli con il suo meraviglioso giardino all’Italiana il bosco Sacro e l’affaccio sull’Anfiteatro, l’antica chiesa di Santa Maria del Monte, e la Necropoli Urbana che si estende su tutto il complesso archeologico.

Il giorno 26 di Luglio nella prestigiosa sede della soprintendenza di Via dei Cavalletti in Roma, con la presenza della Soprintendente Alfonzina Russo, il Sindaco di Sutri Guido Cianti e il Consigliere delegato al Parco Archeologico Vincenzo Caccia è stato firmato il rinnovo per altri 3 anni della convenzione per la gestione dei monumenti presenti nel Parco Regionale di Sutri.

La Città, per sua vocazione, è incentrata fortemente sullo sviluppo della ricettività turistica, che consente di migliorare quel volano economico attraverso il Parco Archeologico, e le bellezze del centro storico, che potrà rappresentare la svolta sull’intera economia cittadina, attirando a se quella massa turistica che comporta un incremento lavorativo e conseguente benessere per tutti.

Ringrazio a nome di tutta l’Amministrazione Comunale la Soprintendente Dr.ssa Alfonzina Russo e la Dr.ssa Daniela Rizzo per aver creduto e continuare a credere alla Nostra capacità di gestione dell’intero complesso storico ed archeologico, e di aver riposto quella necessaria fiducia che ci ha consentito di crescere e migliorare nella gestione di un complesso storico di cosi elevata importanza come quello di Sutri”.

Vincenzo Caccia
Consigliere Delegato al Parco Regionale Dell’Antichissima Città di Sutri

Commenta con il tuo account Facebook