MONTEFIASCONE – L’Istituto Universitario Progetto Uomo, da sempre attento alle dinamiche formative e alla crescita umana e professionale degli Educatori e di quanti lo frequentano, intende offrire uno spazio particolare di incontro, dove sia possibile confrontarsi in questo momento di crisi epocale, mettendo a disposizione un contenitore protetto e libero dove mettere a nudo il proprio mondo interiore, nei suoi molteplici aspetti, soprattutto in situazioni di crisi.
Offerta rivolta in modo particolare ad allievi ed ex-allievi che sentono il bisogno di affrontare ansie, frustrazioni, sentimenti, sollevati dalla pandemia e/o dallo stress lavorativo.

Propone, quindi, gruppi di Auto-Aiuto/Self-Help, su piattaforma telematica, dove ogni persona che partecipa porta con sé qualcosa di prezioso, il proprio vissuto, e lo mette a disposizione sia per trovare sostegno, sia per sostenere gli altri.

Non si tratta di gruppi di psicoterapia: nei gruppi di self-help proposti si parte dal presupposto che tutti condividano la stessa esperienza, ovvero quella della pandemia, ed è normale avere delle reazioni emotive e provare vissuti inconsueti, frustranti, anche dolorosi, che meriterebbero ascolto.
Con la presenza di un agevolatore di gruppo, che non darà consigli né ricette, sarà possibile dare una lettura costruttiva a tali vissuti.

Il progetto sarà strutturato in 8 incontri, della durata di circa 1,5 h; il primo gruppo si incontrerà il 18 giugno 2020, dalle ore 17.30 alle 19.00, sulla piattaforma Meet; fungerà da Agevolatore la Prof.ssa Joanna Okulska, docente dell’Istituto, con ricca esperienza nel campo.

Le date e gli orari successivi verranno decisi dal gruppo, che sarà composto al massimo da 8 persone, per agevolare il dialogo e la condivisione.
È necessaria la prenotazione presso la Segreteria IPU, scrivendo una e-mail a [email protected]
Per maggiori informazioni visitare il sito www.istitutoprogettouomo.it.