Il periodo delle vacanze estive è ormai finito e il rientro in ufficio sarà all’insegna di grandi cambiamenti. Non sarà più come lo abbiamo conosciuto fino ad ora, soprattutto i momenti più conviviali come la pausa pranzo o quella per la sigaretta dovranno essere necessariamente meno sociali di prima e richiederanno determinate accortezze. Cosa diventa dunque indispensabile portare in pausa?

Cosa portare in pausa di indispensabile

Ecco quindi cosa è necessario portare dietro nei momenti di pausa mentre siamo in ufficio, accortezze che possono aiutare a rendere il break più sereno e piacevole possibile, ma soprattutto più sicuro per la propria salute e quella degli altri.

  • Un mini portafoglio sarà l’ideale per non portarsi dietro l’intero e fastidioso carico di quello normale, generalmente pieno di carte e tessere. Invece uno più agile e leggero, che si può portare facilmente sia in tasca che in mano, sarà utile per avere sempre dietro la possibilità di acquisto di quello che si vuole senza doversi trascinare dietro un peso eccessivo. Da non scordare di prenderne uno che possa contenere sia la carta d’identità che la patente di guida, in modo da avere l’indispensabile per poter agire in qualsiasi modo si voglia.
  • Un’agenda piccola – ce ne sono tante – sarà poi necessaria, in modo che all’occorrenza sia possibile appuntare impegni lavorativi o di vario genere. La dimensione portatile è essenziale per averla sempre dietro e non dover rovinare la pausa con l’ansia di dimenticare qualcosa di importante. Se poi ci sono difficoltà nel destreggiarsi con agende troppo ridotte, basterà usarle solo quando non si ha la possibilità di portare con sé quella (più grande o tecnologica) usata nel quotidiano.
  • Un cellulare con schermo “piccolo”. Ormai si può dire che gran parte dei dispositivi della telefonia mobile abbiano sposato dimensioni importanti dal punto di vista dello schermo, ma ci sono ancora dimensioni accettabili: un dispositivo da 5 pollici, ad esempio, si può facilmente portare in tasca. Oramai è indispensabile avere lo smartphone sempre con noi, in ogni momento, soprattutto nelle pause lavorative, in modo da essere reperibili per ogni evenienza.
  • La sigaretta elettronica. Una e-cig pratica e leggera, da portarsi facilmente dietro e sempre a portata di mano, è ormai diventata per molti un must durante le pause lavorative. blu ad esempio propone una sigaretta elettronica piccola e di facile utilizzo, che può essere messa anche nel taschino di una camicia e risulta fondamentale anche in una pausa fugace.

 

  • La mascherina e l’ igienizzante per le mani non devono poi mai mancare tra gli oggetti da portare sempre con sé. Ormai indispensabili per affrontare il quotidiano, si rendono necessari soprattutto nelle pause lavorative. La mascherina da portare sempre sul viso quando si è in un luogo chiuso o in prossimità di altre persone, assicurandosi di indossarla in modo corretto, coprendo tanto la bocca quanto il naso. Precauzione che deve essere sempre accompagnata dalla possibilità di una corretta e frequente detersione delle mani.